Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Settembre - ore 20.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Prenotazioni cancellate e una gestione dei flussi che forse non servirà

La primavera trascorrerà senza gli assalti alle Cinque Terre che avevano portato a parlare addirittura di numero chiuso. I registri sono stati via via svuotati ed è probabile che alla ripartenza si vedranno soprattutto turisti italiani.

Una paralisi diffusa a tutto il comparto
Prenotazioni cancellate e una gestione dei flussi che forse non servirà

Cinque Terre - Val di Vara - Dopo anni di dibattiti e tentativi per gestire il problema del turismo di massa alle Cinque Terre, la soluzione si è presentata nel peggiore dei modi, sotto forma di pandemia e di proposizione del problema diametralmente opposto, quello della desertificazione di ogni carruggio, piazzetta, sentiero. Il nuovo coronavirus ha paralizzato il mondo: il turismo è stato cancellato e un intero sistema economico è stato accompagnato sull'orlo del baratro. L'unica fune di sicurezza è rappresentata dalle poche centinaia di euro riservate agli autonomi dallo Stato, per i dipendenti stagionali la situazione è invece più complessa. La ripartenza diventa di giorno in giorno sempre più indispensabile, ma mentre su tempi e modalità ci sono ancora incertezza, sul fatto che la ripresa sarà dura non c'è alcun dubbio.

I viaggiatori dovranno prima di tutto poter tornare a muoversi (voli aerei e crociere potrebbero ripartire con ritardi e prescrizioni del tutto nuove) e poi dovranno recuperare la fiducia nel raggiungere l'Italia, la Liguria, terre che tra le prime hanno sperimentato l'avvio della pandemia. Sarà necessario recuperare in termini di immagine, ma anche adeguare l'offerta turistica alle nuove richieste del mercato, prima fra tutte quella della sicurezza sotto il profilo epidemiologico.
Una sfida che riguarderà ogni tipo di attività, certo, ma che per il turismo sarà una sorta di mantra. Nel tempo libero, infatti, si vuole vivere senza particolari ansie o pensieri e dunque bisogna trovarsi in una situazione di assoluta affidabilità. Questo varrà per tutte le categorie di viaggiatori, italiani o stranieri che siano. Anche se per quest'anno la presenza di turisti provenienti da altri Paesi sembra davvero una chimera.

Per molti operatori è difficile anche solamente provare a guardare avanti. Le prenotazioni sono state decimate, prima è andato il mese di marzo, poi aprile con il ponte di Pasqua, il week end del 25 e il ponte del 1° maggio. Ma col trascorrere del tempo sono stati cancellati anche maggio e giugno. Per le prime camere e le prime escursioni bisogna sfogliare i registri sino a luglio.
Una condizione che non risparmia chi i turisti alla Cinque Terre ce li porta: le società di trasporto guardano verso la possibilità di accompagnare i lavoratori delle grandi imprese verso gli stabilimenti, per non riempire in un batter d'occhio i mezzi pubblici, che ora hanno una capacità ridotta.
Il consorzio Navigazione Golfo dei poeti non fa eccezione: in Passeggiata Morin si svolgono piccoli interventi di manutenzione sospesi per il lockdown e si cerca di capire in anticipo quali potrebbero essere le decisioni del ministero dei Trasporti, così da potersi far trovare preparati nell'adeguarsi alle misure che saranno imposte e poter garantire la sicurezza dei passeggeri e dei membri degli equipaggi.

Quella del 2020 sarà una stagione molto particolare. I flussi saranno molto più contenuti degli anni passati e i turisti proverranno in buona parte dai mercati di prossimità. Comunque andrà le Cinque Terre rimarranno incantevoli, anzi, forse saranno anche più belle e vivibili del solito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News