Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 28 Maggio - ore 23.10

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Obolo per chi arriva via mare e per chi visita il Parco, Cna ci pensa

L'associazione chiede anche che la tassa di soggiorno sia correttamente finalizzata al miglioramento dei servizi.

Obolo per chi arriva via mare e per chi visita il Parco, Cna ci pensa

Cinque Terre - Val di Vara - Cna La Spezia interviene sul tema del controllo dell’affluenza turistica nelle Cinque Terre e sulla tassa di soggiorno.
In rappresentanza di diverse attività commerciali, ricettive e di ristorazione che operano nel territorio delle Cinque Terre ed in assoluto rispetto ed accordo di quanto le istituzioni territoriali, Parco e Comuni, stanno valutando in merito al miglioramento della fruizione dei borghi e al controllo più ponderato delle presenze turistiche, l'associazione vuole sottolineare l’importanza dell’utilizzo corretto della tassa di soggiorno.

“E’ infatti indispensabile utilizzare questo strumento, nei Comuni dove è stato istituito, nel modo più equo possibile verificando sia rispettato da tutte le strutture presenti sul territorio, - spiega Federica Maggiani, Presidente CNA della Spezia - altrimenti rischia di essere una misura alla quale contribuiscono solo le realtà che operano nella trasparenza e legalità, mentre chi offre alloggio in strutture para-alberghiere e/o diffuse abusive anche su questo aspetto muove una sleale concorrenza alle altre attività.

La tassa di soggiorno se finalizzata a progetti mirati di effettivo riscontro non è osteggiata da chi operando in un sistema turistico trae vantaggio dal miglioramento di servizi e dalla cura del territorio, così come si sta realizzando - aggiunge Federica Maggiani -. E’ necessario però riflettere sul fatto che questa tassa pesa sul turismo stanziale che è da incentivare rispetto alle presenze giornaliere, che rappresentano l’aspetto di più difficile controllo e impattante nei confronti della vivibilità dei piccoli borghi.

Inoltre, in linea con quanto stabilito dal Tavolo tecnico permanente, istituito presso la Capitaneria di Porto e il Parco, relativo ai trasporti marittimi nell’Area Marina Protetta, riteniamo sia adeguato pensare ad un contributo legato all’arrivo via mare nei borghi finalizzato da una parte al controllo numerico delle presenza dall’altro a interventi per migliorare la sicurezza degli approdi.

In conclusione in merito alla proposta del presidente del Sistema Turistico locale del Golfo dei Poeti, Val di Magra e Val di Vara Damiano Pinelli riteniamo che sia buona l’idea di istituire una provento anche per chi in giornata visita il Parco e legarlo ad un fondo per la salvaguardia territoriale, compatibilmente ad una valutazione complessiva degli aumenti istituiti, quali ad esempio il costo di 4 euro a tratta del treno".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









FOTOGALLERY


I SONDAGGI DI CDS

Mimmo Di Carlo in scadenza di contratto, vorreste vederlo ancora sulla panchina dello Spezia?
56,3% 
43,7% 






























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure