Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 25 Ottobre - ore 22.41

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Noleggio barche, associazioni contro il Parco: "Impegni disattesi"

Confartigianato e Cna: "Alla faccia di chi cominciava a essere contattato per prenotazioni ad agosto. Serve più rispetto"

Polemica
Noleggio barche, associazioni contro il Parco: "Impegni disattesi"

Cinque Terre - Val di Vara - "In linea con la ormai stramba abitudine di pubblicare norme a ridosso dell’avvio della stagione estiva e spesso nel fine settimana, venerdì 5 giugno alle 19.30 è arrivata notizia dall’Ente Parco nazionale delle Cinque Terre della pubblicazione del Bando 2020 per le attività di noleggio e locazione nautica". Lo scrivono in nota congiunta i referenti sindacali di Cna Nautica e Confartigianato Nautica La Spezia, Giuliana Vatteroni e Nicola Carozza. "Esprimiamo tutto il nostro disappunto per le modalità che hanno portato a questo atto - continuano -. Non si sono neppure tentate le forme minime del confronto con le associazioni di categoria alle quali non è stata proposta la bozza del disciplinare né in fase di elaborazione né in fase di messa a punto del testo definitivo, inviato ormai alla Commissione di Riserva”.

“E’ bastato leggere il bando per capire le ragioni di tale silenzio: sono stati del tutto disattesi gli impegni assunti dal Parco nei confronti sia delle associazioni che degli operatori presenti alla partecipatissima riunione svoltasi nella sede della Provincia nel febbraio scorso e indetta dal Parco proprio per correre ai ripari di un percorso monco. Senza considerare l’inopportunità di creare ulteriori disagi in un anno già drammatico a seguito dell’emergenza pandemica - proseguono Vatteroni e Carozza -, in cui le imprese tentano ora di ripartire andando incontro, in particolare nel settore turistico, a una stagione che, al momento, nessuno è in grado di dire come andrà a finire e, soprattutto, se mai davvero inizierà. Uno degli impegni disattesi è quello della scadenza prevista: anziché al 2021, come annunciato, viene fissata, come se nulla fosse successo, al 31 dicembre 2020. Anche il numero delle locazioni, che seppure rimane di 78, passa da 2 a 1 a richiedente. Tra le discutibili novità il rilascio ad imprese che certificheranno che l'attività oggetto di richiesta sia l'unica attività imprenditoriale del soggetto richiedente. A differenza di quanto richiesto vengono attribuiti 40 punti di premialità per le unità dotata di motore principale conforme alla Direttiva 2013/53/UE, relativamente alle emissioni gassose e acustiche. Mentre è prevista una premialità quasi irrilevante per l’anzianità di servizio del richiedente”.

“Tutto ciò alla faccia di chi cominciava a essere contattato per prenotazioni ad agosto, in una stagione in cui, peraltro, a fronte delle misure anti contagio Coronavirus, la barca in locazione sarà probabilmente un modo di vivere il mare per molte famiglie o gruppi. Ribadiamo, dunque - proseguono Vatteroni e Carozza -, un giudizio negativo sia sul bando che sull'opportunità di farlo uscire ora e con queste modalità. Pur sapendo che la proroga proposta agli operatori un mese fa non poteva essere la strada definitiva, ci saremmo aspettati ben altro documento poiché questo, così come è concepito, penalizza trasversalmente tutti: aziende dentro e fuori dall'Area marina protetta, noleggi e locazioni. In ogni caso ci saremmo aspettati un rispetto maggiore da parte del Parco, ancor di più nel periodo difficilissimo in cui tutti ci troviamo. Arduo intraprendere un percorso di qualità, innovazione e crescita assieme a imprese e associazioni, come più volte hanno invocato i dirigenti dell’Area Marina Protetta, se poi si opta non a condividere i percorsi ma solo ad imporli” concludono i referenti sindacali Giuliana Vatteroni e Nicola Carozza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News