Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Agosto - ore 22.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Dehor e insegne, a Levanto anche l'occhio vuole la sua parte

Dehor e insegne, a Levanto anche l´occhio vuole la sua parte

Cinque Terre - Val di Vara - Via libera del Consiglio comunale al “Regolamento per l’utilizzo degli spazi pubblici e per la riqualificazione del paesaggio urbano”. Nella seduta di martedì 28 marzo l’assemblea ha approvato il testo che disciplina, riorganizzandolo, il settore dell’arredo urbano, con particolare riferimento alla progettazione e all’installazione di dehor, tende, insegne, bacheche e di tutte quelle infrastrutture finalizzate a promuovere e migliorare i servizi erogati dalle varie attività produttive presenti sul territorio comunale.
“L’obiettivo – ha spiegato l’assessore Alice Giudice – è la riqualificazione del centro cittadino individuando le linee guida per ottenere un utilizzo dello spazio pubblico in armonia con il contesto urbano di pregio che caratterizza il nostro paese”.

Innanzitutto, si opera una netta distinzione tra le occupazioni di suolo pubblico temporanee (fino ad un anno) e permanenti (da uno a cinque anni). Fatta questa distinzione, il regolamento esamina in dettaglio i vari tipi di installazioni, fornendo per ciascuna le caratteristiche necessarie per essere autorizzata dal Comune: dimensioni, sporgenze, colori, ingombro e inserimento nel contesto paesaggistico.
La parte più corposa del testo riguarda i dehor (definito “lo spazio esterno di un pubblico esercizio destinato esclusivamente all’attività di somministrazione ed esposizione o degustazione e non al deposito di arredi o altri materiali”), che per le loro caratteristiche rappresentano un elemento notevolmente più impattante sul contesto urbano rispetto a tende, insegne o semplici targhe. Il regolamento ne prevede tre tipologie: quella con sedie e tavolini con o senza ombrelloni o tende a braccio, che è sempre ammessa; quella con pedane e delimitazioni, ammessa solo in caso queste strutture siano indispensabili per eliminare pendenze del suolo su cui poggiano gli arredi; quella con strutture di copertura, consentita solo nei casi in cui queste “non precludano visuali prospettiche pubbliche e purché improntate a criteri di massima trasparenza e leggerezza”.

“Per consentire la possibilità agli esercenti di adeguarsi alle nuove norme – ha chiarito Giudice – abbiamo previsto un periodo di regime transitorio. Gli arredi oggetto di autorizzazione comunale saranno adeguati al momento di un’eventuale sostituzione o alla scadenza dell’autorizzazione attuale all’utilizzo del suolo pubblico; i manufatti non autorizzati dovranno invece essere adeguati già all’entrata in vigore del regolamento”.
Da parte sua, il sindaco, Ilario Agata, sottolinea come la continua evoluzione, in senso positivo, della rete commerciale del centro, frutto anche del buon andamento dei flussi turistici, abbia reso imprescindibile una riorganizzazione delle norme che disciplinano l’utilizzo dell’arredo urbano per coniugare le esigenze della rete produttiva locale con il mantenimento del decoro in un paese che ha nel paesaggio e nella vivibilità uno dei punti di forza della propria offerta turistica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure