Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Dicembre - ore 15.31

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Cinque Terre card online, subito 250 ordini da tutto il mondo

Il servizio lanciato ieri sta raccogliendo l'apprezzamento dei visitatori. Soddisfazione da parte del Parco, che potrà così avviare un ragionamento pianificatorio che completi quelli sull'analisi e la gestione dei flussi.

Cinque Terre card online, subito 250 ordini da tutto il mondo

Cinque Terre - Val di Vara - Le prime dieci sono state acquistate in stock dalla Francia. Al prezzo di 16 euro l'una, il sistema di e-commerce elaborato dal Parco ha immediatamente registrato una vendita da 160 euro. A quell'acquisto ne sono seguiti tanti altri, dall'Argentina, dagli Stati uniti, dal Giappone, dalla Cina. Solamente il 15 - 20 per cento degli acquirenti sono italiani.
La smaterializzazione delle Cinque Terre card si sta dimostrando una scelta azzeccata: in meno di due giorni (il via al servizio è stato dato ieri) sono stati oltre 250 gli ordini. E non è certo l'aspetto economico quello che rende più soddisfatti i vertici di Via Discovolo, dal presidente Vittorio Alessandro al direttore Patrizio Scarpellini. Il vero valore aggiunto di questa iniziativa deriva dalla fornitura di un servizio in più, a favore dei visitatori e del territorio stesso.

Se da un lato chi acquista la Cinque Terre card da casa può evitarsi le code ai punti di accoglienza, che al contempo potranno ridurre l'impegno nella vendita dei tagliandi e dedicarsi maggiormente a fornire informazioni ai turisti, dall'altro c'è l'importanza della possibilità che l'acquisto preventivo consente: quella della pianificazione.
Ogni card smaterializzata viene infatti attivata per un determinato periodo di validità. Le 250 vendute sino a ora sono una goccia nel mare delle centinaia di migliaia di turisti che si riversano alle Cinque Terre ogni anno, ma potranno presto essere un termometro affidabile (anche con l'ausilio della statistica) della quantità di persone che in un determinato periodo visiteranno i borghi e percorreranno i sentieri della costa compresa tra Riomaggiore e Monterosso.
Un elemento in più, che si aggiunge al percorso di controllo e gestione dei flussi avviato nella stagione 2016 e che è entrato nel pieno della sua operatività con quella in corso. Dopo aver calcolato quali sono i sentieri maggiormente frequentati, il Parco ha cercato di distribuire i camminatori lungo altre tratte, ugualmente incantevoli e caratteristiche attraverso le informazioni veicolate dalle guide e dal personale che si trova nei punti nevralgici della rete sentieristica locale. Il risultato è che tra il 2016 e il 2017 si nota una differenza sensibile nella registrazione grafica dei numeri di transito: dai picchi di un anno fa si è passati a curve decisamente più dolci e omogenee, che significano minori intasamenti, minore pericolo e maggiore possibilità di godere il panorama con tutta l'attenzione che merita.
Un sistema che sta dando i suoi frutti, consentendo di mantenere in buone condizioni i sentieri che ricadono all'interno del territorio del Parco. L'unica eccezione è quello della Beccara, che unisce Riomaggiore e Manarola in alternativa alla Via dell'Amore, chiusa ormai da anni. Quel tratto non è infatti nato per accogliere grandi numeri di camminatori, essendo una sorta di passaggio a servizio delle terre coltivate. Un problema che è stato messo nel mirino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure