Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 04 Dicembre - ore 22.23

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Un 'Parco delle stelle' a Torre Guardiola

Osservatorio, centro di ricerca e planetario nei programmi di Via Discovolo.

Con il Gad
Un 'Parco delle stelle' a Torre Guardiola

Cinque Terre - Val di Vara - Un osservatorio astronomico e centro di ricerca, divulgazione e didattica del cielo, dal suggestivo nome. Questo vuole realizzare il Parco nazionale delle Cinque Terre nel sito di Torre Guardiola, a Riomaggiore, area di pregio che prende il nome da un antico presidio d'avvistamento in chiave anti pirati. L'ente ha messo nero su bianco una convenzione con la quale vuole legarsi, a questi fini, al Gad – Gruppo astronomia digitale della Spezia, attivo nella nostra zona da ormai un trentennio, noto per la sua attività di ricerca, divulgazione e didattica, sia sul versante pratico, sia su quello teorico. Comune e Parco sono pronti, sostenendo interamente le spese dell'operazione, ad andare ad adeguare gli spazi del sito in chiave astronomica a beneficio di tutti gli interessati – professionisti e non dell'osservazione celeste - “mirando ad una crescita culturale finalizzata alla divulgazione e alla ricerca nel campo dell’astronomia attraverso osservazione e studio dei fenomeni e degli oggetti celesti e del cosmo”, si legge, con la volontà di coinvolgere altresì scuole di ogni ordine e grado in modo da “progettare esperienze e studi orientati verso l’astronomia”.

La convenzione, che prevede un legame quinquennale tra Via Discovolo e il Gad, tra i vari obbiettivi che si pone annovera, oltre a una varia e intensa attività di osservazione, ricerca, sperimentazione e divulgazione, anche la realizzazione, nel tempo, di un planetario. Come si chiamerà il sito? Semplice: 'Parco delle stelle', sintesi perfetta tra i due soggetti che lo animeranno, da un lato l'ente, che si occuperà di rendere il luogo adatto a ospitare le attività, dall'altro il Gruppo astronomia digitale, che si occuperà del lato scientifico e preparerà e calendarizzerà le varie iniziative in stretta comunicazione con il Parco. Ci sarà anche un sito web dedicato alle attività del presidio scientifico di futura realizzazione, e ovviamente un logo ad hoc. “Eventuali introiti derivanti dall’utilizzo dell’osservatorio da parte di gruppi o privati che ne facciano richiesta – si legge -, rimarranno a disposizione di un fondo destinato a contributi economici per il Gad per favorire le attività del Parco delle Stelle, nonché alla manutenzione e miglioramento dello stesso e per l’acquisto eventuale di ulteriori attrezzature utili per le attività future dell’osservatorio e planetario del Parco. Le modalità di gestione e le eventuali tariffe dovranno essere concordate tra le parti (Parco e Gad, ndr) tramite apposito regolamento”. Una bella notizia per gli appassionati, e un modo per catturarne altri, così come si acchiappano le meraviglia del cielo strizzando un occhio e infilando quello buono nel telescopio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News