Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 20 Ottobre - ore 13.47

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Sesta Godano, è tempo di Palio d'arco

Sesta Godano, è tempo di Palio d'arco

Cinque Terre - Val di Vara - Sesta Godano, comune rurale in posizione centrale rispetto al corso del fiume Vara, è caratterizzato da 13 borgate che fanno da corona al centro comunale di Sesta - posto in mezzo al piano e ai principali assi viari del tempo. La storia locale ci tramanda le vicende di 13 borghi, con 13 campanili e 13 Santi Patroni differenti, che nel tempo hanno saputo trovare punti di incontro per far fronte alle criticità e scegliere per il bene comune.

Il palio, giunto alla sua XIV edizione, portato avanti in questi anni con determinazione e passione da Enrico Mezzetta, vuole ricordare il mito fondante dell'identità locale, il momento "primo" in cui le comunità di Sesta Godano hanno messo da parte i campanilismi, ritrovandosi poco fuori le mura del Castello, presso quella che fu detta da allora Cappella del Mal Consiglio.

Correva l'anno 1524, era da poco passato l'estate e proprio a Godano, ancora più di Bolano nascosta fra le selve, "quelle insatanassate belve" - così ricorda i Marchesi Malaspina di Godano il Branchi in Storia della Lunigiana Feudale - mettevano a segno i propri crimini. La popolazione, vessata dagli abusi e dalle oppressioni della brutale politica malaspiniana, dopo aver tentato invano e più volte di risolvere la situazione, decise di farsi giustizia. Alessandro, figlio dell'anziano Marchese Antonio, soleva recarsi a Cornice da un cugino. La mattina del 7 novembre, gli abitanti delle terre di Godano, decisero di attendere il marchese lungo la via, in località zuà. Fatto scendere da cavallo, "per non lordarsi le mani del sangue del loro signore", decisero di colpirlo con sacchetti di sabbia. Credendolo morto lo abbandonarono lungo la strada. Riuscito a salire a cavallo, giunse a Cornice, dove morì alcuni giorni dopo. Morì per il dolore anche il Marchese Antonio - il padre, lasciando come unico erede il giovane Pietro Malaspina di appena 9 anni.

Pietro, adottato dai marchesi Malaspina degli Edifizi (Santo Stefano d'Aveto) divenuto adulto, tenterà di recuperare il feudo paterno, ma gli abitanti delle terre di Godano si erano ormai dotati di proprie istituzioni, consiglieri e sindaci sotto la protezione della Repubblica di Genova, costata 500 scudi (versati dalla popolazione al Governatore di Pontremoli) e la distruzione di "Castrum (castello) et Arce (fortezza)" di Godano "propter multa nefanda crimina in dicto loco perpetrata per D. Antonium III et Alexandrum ejus ?lium ex marchionibus Malaspinis".

Da qui la voglia di rievocare attraverso una disfida la storia e le vicende che hanno visto nascere l'identità Sestagodanese, come insieme delle microidentità locali insiemenella scelta per il bene comune.

Il palio è organizzato dalla Proloco Sesta Godano e Frazioni, dal Comune di Sesta Godano e dagli Arcieri Tre Borghi, nel contesto del progetto "IN-CASTRUM GODANI: Proteggere, Dominare, Gestire il territorio", con il Patrocinio di Regione Liguria e con il contributo di Fondazione Carispezia attraverso il bando “Eventi Culturali” 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News