Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 15 Luglio - ore 10.37

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Riomaggiore nei diari e nei disegni di Telemaco Signorini

Sugli scaffali un libro che racconta il legame tra il maestro macchiaiolo e la località delle Cinque Terre.

Quei ritratti ritrovati
Riomaggiore nei diari e nei disegni di Telemaco Signorini

Cinque Terre - Val di Vara - Erano gli anni in cui si faceva l'Italia quelli in cui Telemaco Signorini (1835-1901), uno dei massimi rappresentati dei Macchiaioli, scoprì, per giunta fortuitamente, Riomaggiore. E a quel folgorante incontro del 1860 seguirono diversi ritorni, di cui l'artista fiorentino ha lasciato traccia nei suoi diari e disegni. Che sono la carne di Riomaggiore – I diari, i disegni (Topffer, 130 pagine), nuova uscita di questo giugno che racchiude, appunto, testi e illustrazioni riomaggioresi di Telemaco Signorini. “Il ritratto, oltre il paesaggio – spiegano dalla casa editrice -, fu il suo centro di interesse, e le trascrizioni dei nomi e dei soprannomi degli effigiati sono la testimonianza del suo sguardo oggettivo, ma sono anche il segno del desiderio di fissare la memoria di quei volti per sé, per i legami profondi intessuti con loro, in parallelo all’esigenza di scrivere il diario dei suoi giorni a Riomaggiore che viene riproposto insieme all’apparato disegnativo che ne costituisce il prezioso contrappunto.Forse nessun paese ha avuto una cronaca visiva così documentata tanto nelle caratteristiche delle persone quanto dei luoghi”. E tra le pagine compaiono anche due schizzi a matita che raffigurano due personaggi del borgo, Adamo e Girumina dei Purin (nell'immagine), ritrovati per caso nel 2019 negli archivi comunali. “Se ne parlava da anni di quei due disegni donati dalla famiglia del pittore fiorentino alla comunità di Riomaggiore, ma nessuno si ricordava di averli visti, facendo pensare ad una leggenda”, afferma il sindaco Fabrizia Pecunia nel suo contributo in apertura di libro, a cui fa seguito la prefazione della storica dell'arte Marzia Ratti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Archivio CdS


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News