Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Agosto - ore 13.26

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Le opere di Hélène de Beauvoir approdano in Val di Vara

Le opere di Hélène de Beauvoir approdano in Val di Vara

Cinque Terre - Val di Vara - Dopo i successi a Bocca di Magra, Arcola, Luni e Lerici (più di 16 mila visitatori), per la prima volta la mostra itinerante “Hélène de Beauvoir tra fiume e mare” approda in Val di Vara. L’esposizione sarà inaugurata sabato 1 luglio alle ore 21 nei locali della scuola secondaria di Primo Grado P.Borrotzu. L’iniziativa è a cura del Parco Naturale Regionale Montemarcello-Magra-Vara, del Comune di Sesta Godano e della Proloco Sesta Godano e frazioni in collaborazione con la società Demetra e con il patrocinio della Regione Liguria. All’inaugurazione interverranno il Presidente del Parco Naturale Regionale Montemarcello-Magra-Vara Pietro Tedeschi, il sindaco di Sesta Godano Marco Traversone, l’assessore alla Cultura Davide Calabria e il curatore Walter Tacchini. L'orario di apertura della mostra sarà la mattina dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 20 alle ore 23 sino a domenica 9 luglio. La mostra sarà correlata da diversi eventi di richiamo organizzati dall'Assessorato Cultura, Turismo e Pari Opportunità del Comune.
Le opere esposte sono state tutte dipinte nella sua casa di Trebiano dove Hélène viveva e sono esposte per la prima volta al pubblico. I quadri, messi a disposizione dallo sculture Walter Tacchini, non sono mai usciti da quello studio.
Hélène de Beauvoir, nata il 6 giugno 1910 a Parigi e morta a Goswiller nel 2001, aveva eletto quale sua residenza prediletta l’abitazione di Trebiano acquistata nel 1963 assieme al marito Lionel de Roulet. Da allora il piccolo borgo della Val di Magra è diventata un’enclave francofona con importanti presenze come la sorella di Hélène, la scrittrice Simone de Beauvoir, Jean Paul Sartre e il giornalista Samy Simon. Qui Hélène e Lionel depositarono la loro intimità dopo un’esistenza da randonneur : il trambusto estivo dei francesi di Saint-Germain-des-Prés andò pian piano scemando sino a farsi sottile presenza. La pittrice ha continuato a frequentare Trebiano sino agli ultimi giorni di vita.
Hélène era una pittrice del mattino, del risveglio, del nuovo incontro col giorno. Bisogna immaginarsela in camicia e pantaloni davanti alla finestra di Trebiano a tradurre in astratto la concretezza del paesaggio, a trasformare la tranquilla provincia spezzina in un affresco di colori vivaci. A chi le chiedeva di spiegare la sua pittura, lei rispondeva: «Dipingo le mie collere, le mie indignazioni, le gioie».
Il carattere itinerante della mostra ha permesso a migliaia di cittadini della provincia della Spezia di entrare in contatto con una artista internazionale che, attingendo dal paesaggio locale, ha sviluppato una grande fantasia di forme e colori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure