Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Giugno - ore 10.04

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Dendrosofia: a Monterosso due giorni di meditazione, letture e alberi

Tiziano Fratus protagonista di un seminario organizzato al convento dei cappuccini.

Sorella foresta
Dendrosofia: a Monterosso due giorni di meditazione, letture e alberi

Cinque Terre - Val di Vara - "La dendrosofia è una branca del sapere che unisce le diverse tipologie di conoscenza riguardanti la storia, la biologia, la botanica, gli studi forestali, l’antropologia, la letteratura ecc. relative agli alberi e ai boschi. 2 – Pratica della meditazione che prevede l’immersione in un ambiente naturale, quali riserve, paesaggi montani o foreste vetuste, deserti, per coltivare la pace interiore". Se non vi bastano le definizioni, l'occasione propizia per capire meglio cosa sia la dendrosofia si paleserà i prossimi 15 e 16 giugno al convento dei cappuccini di Monterosso. La due giorni, eloquentemente denominata 'Sorella foresta, fratello albero', vedrà come ospite il dendrosofo Tiziano Fratus (Bergamo, 1975), poeta e scrittore. Un'esperienza di pace e spiritualità in uno dei luoghi più suggestivi delle Cinque Terre.

Il programma si apre alle 13.00 con il pranzo al convento. Dalle 15.00 alle 18.00 'Domus respirandi – La stanza della consegna', un momento che sposa la pratica della meditazione e l'officina poetica. Al posto delle consuete letture, Tiziano Fratus ha deciso di creare opportunità di ascolto condiviso, secondo la tradizione del teatro anatomico, o teatro vis-à-vis, modalità che prevede la voce di fronte ad uno o due singoli spettatori per volta, con lettura di poesie e - componente fondamentale - silenzio. Alle 19.00 cena conviviale nell'antico refettorio dei frati e dopo mangiato 'Arbor maxima', un viaggio fotografico nell'Italia dei grandi alberi monumentali e di boschi vetusti, orti botanici e giardini storici. Alberi maestosi come i ficus di Palermo, i platani tetrasecolari di Roma, i cedri del Libano di Varese, il bonsai millenario del milanese, le grandi querce della Toscana, il viale di glicini di Firenze, la canfora dei Capodimonte a Napoli, i faggi dell'Appennino, le conifere delle Alpi, e molti altri capolavori di Madre Natura. Infine pernottamento nelle celle del convento. La domenica si parte all'alba con la meditazione 'Il tempio delle radici'. Dopo colazione, dalle 10.00 alle 12.00, ecco 'Homo e Phoemina Radix', camminata dendrosofica nel verde monterossina alla scoperta delle varietà e delle storie delle piante. Infine pranzo di commiato e saluti.

Per informazioni e per partecipare al percorso scrivere a conventomonterosso@gmail.com.
Il convento dei Cappuccini si raggiunge solo a piedi a una decina di minuti in salita dalla stazione ferroviaria di Monterosso al Mare. L'accoglienza avviene seguendo le regole dei luoghi francescani con pasti semplici e riposo nelle celle dei frati anche a due letti. E' necessario portare lenzuola o sacco a pelo e asciugamano.

Tiziano Fratus (Bergamo, 1975) ha attraversato le foreste della California e delle Alpi dove haperfezionato il concetto di Homo Radix, una pratica di meditazione in natura e la disciplina della Dendrosofia. Nell'arco di due decenni ha pubblicato una corposa costellazione editoriale coi maggiori editori italiani. Fra i suoi titoli si ricordano L'Italia è un bosco, Il libro delle foreste scolpite,Ogni albero è un poeta, Il sole che nessuno vede, Waldo Basilius, I giganti silenziosi, Manuale del perfetto cercatore d'alberi, Un quaderno di radici, Il sussurro degli alberi.La sua poesia, recentemente raccolta in Poesie creaturali, è stata tradotta in dieci lingue e pubblicata e presentata in molti paesi. Sono in uscita il silvario Giona delle sequoie (Bompiani) e il libro fotografico Arborgrammaticus (Bolis). Collabora col quotidiano «Il Manifesto» e conduce il programma Nova Silva Philosophica per Radio Francigena. Vive nella campagna piemontese, laddove si esaurisce la costanza della pianura e si snodano le radici delle montagne. Sito: Studiohomoradix.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































La Piazza Sospesa sorgerà tra Via Diaz e il lungomare: vi piace il progetto?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News