Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 14 Agosto - ore 13.07

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Alla Festa del mare ci saranno anche gli arceri, per il "Palio delle frazioni"

A Levanto, il 16 giugno riunione organizzativa
Alla Festa del mare ci saranno anche gli arceri, per il "Palio delle frazioni"

Cinque Terre - Val di Vara - Ci sarà anche la prima edizione del “Palio delle frazioni”, una competizione di tiro con l’arco con i partecipanti in rappresentanza dei borghi collinari, all’interno dei festeggiamenti si svolgeranno a Levanto per la cinquantesima edizione della “Festa del mare”, la tradizionale ricorrenza in onore di San Giacomo Apostolo che vedrà il clou degli eventi il 24 e il 25 luglio.
La competizione tra gli arcieri è organizzata dall’associazione “Arcieri dei tre borghi: Levanto, Varese Ligure, Bonassola” con il patrocinio del Comune di Levanto, e andrà in scena sabato 28 luglio, alle 21, nella suggestiva cornice medievale di piazza Cavour anche per l’occasione sarà animata da una coreografia di figuranti in abiti d’epoca.
Il Palio di tiro con l’arco riprende un’antica tradizione medioevale sviluppatasi soprattutto in Inghilterra, quando il re Enrico VIII impose l’obbligo per tutti i sudditi maschi di possedere arco e frecce e di esercitarsi nell’uso. I Palii servivano sia per tenersi in esercizio durante i (pochi) periodi di pace, sia per scegliere gli arcieri migliori da usare in battaglia.
Il gruppo “Arcieri dei 3 borghi” da alcuni anni organizza pali storici di tiro con l’arco in diverse località, riscuotendo notevole successo tanto che l’evento è diventato appuntamento fisso nel calendario delle manifestazioni estive.
Dopo alcune esibizioni svoltesi alcuni anni fa, quest’anno l’amministrazione comunale intende riproporre anche a Levanto questo avvenimento, organizzandolo come “Palio delle frazioni”: ad ogni frazione verrà abbinato (tramite sorteggio) un arciere, che sarà, per quella sera, portacolori della frazione. Alla fine della serata, la frazione abbinata all’arciere che avrà conseguito il punteggio più alto si aggiudicherà il Palio.
Gli arcieri che parteciperanno sono atleti che svolgono gare di tiro con l’arco durante l’anno: In questa occasione, però, non utilizzeranno i loro soliti archi moderni, ma si esibiranno con il classico arco in legno denominato longbow (lungo arco), utilizzeranno frecce in legno con impennaggio naturale e tutta l’ambientazione ricorderà lil Medioevo, che è stato il periodo d’oro del tiro con l’arco.
Anche i bersagli non saranno i soliti, ma verranno utilizzati bersagli particolarmente coreografici per rendere la gara maggiormente divertente e sarà più facile per il pubblico capire l’effetto del tiro.
Proprio al fine di coinvolgere il maggio numero possibile di volontari (residenti nei borghi levantesi e in rappresentanza di questi) disposti a collaborare all’allestimento dell’evento, gli organizzatori terranno una riunione alle ore 11 di sabato 16 giugno, presso la sala consiliare del Comune, in piazza Cavour.
L’iniziativa sportiva, inserita in una cornice storica curata dal gruppo locale “Borgo e Valle”, viene accolta con grande entusiasmo ed interesse dall’amministrazione comunale, e considerata foriera di sviluppi che potrebbero portare ad un Palio stimolante per la sana competizione tra le collettività della vallata.
“Sono molto soddisfatta del lavoro fatto con gli organizzatori e il gruppo storico per far sì che questa iniziativa potesse essere inserita nella giornata del 28 luglio, all'interno del cartellone per la celebrazione della Festa del mare – dice Federica Lavaggi, presidente del Consiglio comunale con delega all’organizzazione degli eventi - Riteniamo sia un segnale importante portare le frazioni al centro della vita del paese nel periodo di massima affluenza turistica e di maggior visibilità, in particolare quest’anno in occasione della cinquantesima edizione della festa di San Giacomo Apostolo. Questa iniziativa è stata pensata proprio per dare alle frazioni
la dignità che meritano per bellezza e conservazione del territorio: rappresentano infatti un patrimonio inestimabile per storia, bellezza e tradizione, che deve essere sempre più integrato all’offerta turistica complessiva proposta dal nostro paese”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News