Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 20 Giugno - ore 22.15

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

'Uno sporco lavoro. La calda estate di Bacci Pagano' inaugura Levanto Readings

'Uno sporco lavoro. La calda estate di Bacci Pagano' inaugura Levanto Readings

Cinque Terre - Val di Vara - Biblion s.c, la Biblioteca civica di Levanto “ Matteo Vinzoni” e il Comune di Levanto sono lieti di presentare due appuntamenti imperdibili per i cittadini e per gli ospiti durante le festività d’aprile! Levanto Readings è la manifestazione letteraria che ormai da molti anni si svolge con successo a Levanto, a cura della Biblioteca civica e di Biblion s.c.. Incontri con l’autore, presentazione libri, firma copie, dialoghi in lingua, testimonianze per offrire sempre un programma ricco di spunti, curiosità e riflessioni. Un progetto ideato che fa della qualità e del territorio un punto focale tra le proposte culturali del territorio. Ricordiamo che la Città di Levanto ha stabilito il Patto della lettura, ed ha l’ambito riconoscimento di Città Che Legge. Le iniziative di Aprile e Maggio aderiscono inoltre al Maggio dei Libri!

Programma di aprile

Venerdì 26 Aprile ore 17.00, Auditorium Ospitalia del Mare - Via San Nicolò, Levanto
Presentazione libro

Uno sporco lavoro. La calda estate del giovane Bacci Pagano

Di Bruno Morchio


Sarà presente Bruno Morchio, Autore

Introduce Rossella Trevisan, Biblion s.c.

Banco vendita a cura della Libreria Oppecini

Ingresso libero sino ad esaurimento posti

Basta una parola, a Bacci Pagano, per riconoscere Maria, anche se non la vede da trent'anni. Basta un attimo per essere catapultato ai tempi della sua prima indagine, a metà degli anni Ottanta. Dopo un lustro passato in prigione a scontare una pena ingiusta e tre anni in giro per il mondo, Bacci ha deciso di mettere a frutto il proprio intuito infallibile lavorando come investigatore privato. Ironia della sorte, il primo caso lo trova a pochi chilometri da casa, in una splendida villa della Riviera di Levante. Deve proteggere la famiglia dell'ingegner Silvano Rissi, un manager dell'industria di stato. L'atmosfera è tutt'altro che serena: i rapporti tra Rissi e l'affascinante moglie Adriana sono tesi e, nella rada prospiciente la spiaggia privata della residenza, si staglia la sagoma di una lussuosa quanto misteriosa imbarcazione. Al fiuto di Bacci non sfugge che c'è qualcosa di strano, anche se è distratto dal profumo inebriante della bella e giovane Maria, la baby-sitter del piccolo Daniele Rissi. Non ha prove, ma sente che dietro quel semplice incarico da guardaspalle c'è dell'altro. E quando subisce l'aggressione di un uomo armato e le attività a bordo del misterioso yacht si fanno sempre più frenetiche, Bacci ha la conferma che non può più fidarsi di nessuno. È il momento di affrontare Rissi a viso aperto e cercare di carpire il mistero che si nasconde dietro gli occhi, fieri ma sempre velati di tristezza, di Adriana. Quella che sembrava un'impresa facile e senza rischi, un primo incarico prestigioso e ben remunerato, trascina Bacci fra i loschi traffici di un'Italia che, dietro le luci sfavillanti del benessere economico, svela al mondo il suo animo corrotto e criminale.



Bruno Morchio: Laureato in Lettere, psicologo e psicoterapeuta. Ha pubblicato articoli su riviste di letteratura, psicologia e psicoanalisi ed è autore di numerosi romanzi (definiti di genere «noir mediterraneo»), che hanno due protagonisti: l'investigatore privato Bacci Pagano (il «detective dei carruggi») e Genova, l'amata città d'origine di Morchio. Tra gli scritti apparsi in edizione Garzanti ricordiamo: Con la morte non si tratta (2006), Le cose che non ti ho detto (2007), Rossoamaro (2008), Colpi di coda (2010), Il profumo delle bugie (2012, finalista del Premio Bancarella 2013), Lo spaventapasseri(2013, con il quale vince il Premio Lomellina in Giallo del 2014), Un conto aperto con la morte (2014), Il profumo delle bugie (2015), Fragili verità. Il ritorno di Bacci Pagano (2016), Con la morte non si tratta (2018). Del 2014 è anche I semi del male (Rizzoli), raccolta di cinque racconti a cura dello stesso Morchio, di Carlo Bonini, Sandrone Dazieri, Giancarlo De Cataldo, Marcello Fois ed Enrico Pandiani. Nel 2015 è uscito, sempre per Rizzoli, Il testamento del Greco, e nel 2017 il noir Un piede in due scarpe. Nel 2018 esce Uno sporco lavoro (Garzanti).

Sabato 27 Aprile ore 21.00, Auditorium Ospitalia del Mare - Via San Nicolò, Levanto

DE ANDRÉ, MUSICA e PAROLE

Performance musicale e letteraria

CONCERTO TRIBUTO A CURA DEGLI “ILLUSTRI CUGINI”

LETTURE A TEMA DI LAURA CANALE, ALBERTO PARRAVICINI E GIULIANO RAMPANI

INTRODUCE ROSANGELA COLOMBO

Ingresso libero sino ad esaurimento posti

La Biblioteca celebra De André a 20 anni dalla sua scomparsa con una performance musicale e letteraria, attraverso le letture dei pensieri e l’esecuzione dal vivo delle sue canzoni: Una serata fra musica e parole viaggiando attraverso le più belle parole del cantautore genovese accompagnati dai suoi versi ci faremo trasportare in luoghi e sonorità che ci hanno fatto pensare, ricordare, emozionare, e che ci hanno accompagnato in tutti questi anni.

PRESENTAZIONE DEL LIBRO "ANCHE LE PAROLE SONO NOMADI”

CURATO DELLA FONDAZIONE FABRIZIO DE ANDRE’ ONLUS, CHIARELETTERE EDITORE 2018

“Ieri cantavo i vinti, oggi canto i futuri vincitori: i nomadi, le infinite prinçese, chiunque coltivi le proprie diversità con dignità e coraggio, attraversando i disagi dell’emarginazione con l’unico intento di rassomigliare a se stesso, è già di per sé un vincente"

- Fabrizio De André

Fabrizio De André si è espresso artisticamente attraverso i brani che ha inciso nei suoi album e cantato durante i suoi concerti. Questo libro nasce dal desiderio di leggere, insieme e di nuovo, quei testi, scritti da Fabrizio De André o insieme ai suoi preziosi collaboratori, per riflettere sui contenuti che ha posto alla sua e nostra attenzione: gli ultimi, gli emarginati, il potere, la libertà, l’anarchia, la guerra, solo per citarne alcuni. In queste pagine sono raccolti più di quaranta brani che si sviluppano seguendo un nuovo percorso, curato dalla Fondazione Fabrizio De André Onlus, in cui le storie, i volti e i sentimenti cantati da Fabrizio De André non ci parlano solo di vite negate e di vite subite, ma anche di riscatto. Ad accompagnare i testi delle canzoni, le introduzioni e le riflessioni con cui De André presentava i brani in scaletta durante i concerti, alcune delle quali inedite o mai proposte in volume. Un libro non solo per gli appassionati del cantautore genovese ma anche per chi, come i più giovani, desidera scoprirlo. Da leggere nel proprio privato o in gruppo, per ascoltarne insieme le parole, come accade dagli anni Sessanta con i suoi dischi.

La serata sarà registrata e poi trasmessa il 1° maggio alle ore 21 sulle frequenze di RLV la Radio a Colori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































La Piazza Sospesa sorgerà tra Via Diaz e il lungomare: vi piace il progetto?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News