Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16 Agosto - ore 14.31

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

“Un angelo viene a Babilonia”, la Compagnia degli evasi a Levanto

“Un angelo viene a Babilonia”, la Compagnia degli evasi a Levanto

Cinque Terre - Val di Vara - “Un angelo viene a Babilonia” è il titolo della rappresentazione teatrale (ad ingresso gratuito) che verrà messa in scena dalla “Compagnia degli evasi” martedì 11 luglio, alle ore 21, in piazza Cavour, a Levanto.
Lo spettacolo, portato sul palco dal gruppo teatrale di Castelnuovo Magra con la regia di arco Balma, è tratto dal testo di Friedrich D?rrenmatt e racconta la storia di un angelo incaricato di donare la grazia divina, nelle forme di una fanciulla di nome Kurrubi, al più umile tra gli uomini, il mendicante Akki, ultimo esemplare vivente rimasto della sua categoria, visto che il potente re Nabucodonosor ne ha decretato l’eliminazione.
Ma le cose non vanno come il cielo aveva previsto. Infatti il re in persona, travestito da mendicante per convincere l’ostinato Akki ad abbandonare il suo stile di vita, ingaggia con lui una gara di accattonaggio. Se Akki perderà dovrà chiudere con le elemosine. Naturalmente è il re a perdere, diventando agli occhi dell'Angelo il più povero e ricevendo così in dono la fanciulla. Nabucodonosor però, che non può accettare che la bella Kurrubi non sia destinata ad un re, la rifiuta. Ma il cielo ha veramente sbagliato? Non aveva forse il cielo già previsto il rifiuto di Nabucodonosor e non intende forse far riflettere noi poveri mortali sui veri valori da seguire per meritarsi la benevolenza di Dio?
Il testo nasce dalla curiosità dell’autore sulle vere motivazioni che portarono il genere umano a costruire la torre di Babele, cioè la più eclatante sfida dell’uomo alla potenza di Dio. Sarà infatti Nabucodonosor, offeso con il cielo per averlo snobbato destinando la fanciulla al più povero sulla terra, a far costruire la famosa torre.
Lo spettacolo, organizzato dal Comune di Levanto, fa parte del cartellone estivo che anche quest’anno affianca agli eventi più “leggeri” una programmazione di qualità che tra teatro, musica classica e d’autore, serate letterarie e promozione del territorio attraverso escursioni e degustazioni di prodotti tipici, ha confezionato un’offerta in grado di soddisfare tutti i gusti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure