Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 23 Novembre - ore 16.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

“La Mandragola” a Levanto, gli Evasi ripropongono Machiavelli

“La Mandragola” a Levanto, gli Evasi ripropongono Machiavelli

Cinque Terre - Val di Vara - Prosegue con “La Mandragola”, la commedia di Niccolò Machiavelli che verrà messa in scena mercoledì 30 agosto, alle 21.15, in piazza Cavour, dalla “Compagnia degli evasi”, il programma degli eventi dedicati alla cultura che il Comune di Levanto ha allestito nell’ambito delle manifestazioni del cartellone “Levanto estate 2017”.
Dopo l’esordio con “Un angelo viene a Babilonia”, l’opera tratta da un testo di D?rrenmatt portata lo scorso luglio sul palco allestito nella piazza su cui si apre l’ex convento delle Clarisse (oggi palazzo municipale), questa volta il gruppo di Castelnuovo Magra presenterà nella cittadina rivierasca un classico della produzione teatrale dello scrittore e drammaturgo fiorentino vissuto nel periodo del Rinascimento.
Anche in questo caso l’adattamento è opera di Marco Balma, che fin dalla fondazione della Compagnia (nel 2002) riveste i ruoli di attore, autore e regista.
La storia racconta l’inganno consumato verso l’ingenuo messer Nicia, la cui moglie, Lucrezia, desiderata alla follia da Callimaco, deve cedergli, secondo il disegno ordito da Ligurio, aiutato dalla madre di lei, Sostrata, dal servo Siro e dall’ambiguo frate Timoteo.
“Una commedia sulle debolezze umane che Machiavelli, che di queste si intendeva parecchio, scrisse nel 1518 – spiega lo stesso Balma – Noi, per rispetto a un tale talento, abbiamo voluto conservare il linguaggio, salvo edulcorare alcune espressioni troppo ostiche per le nostre orecchie da terzo millennio. Le musiche sbarazzine scelte per la rappresentazione danno quel tocco di simpatia e modernità ad una vicenda all’apparenza leggera, ma in realtà amara, crudele e cinica come solo il genio dell’artista fiorentino era capace di tratteggiare”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure