Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 20 Ottobre - ore 13.47

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Vallesanta e Gigante, al lavoro per ripristinare balneabilità

Comuni, Acam e Arpal si stanno adoperando per risolvere le criticità emerse in questi giorni.

ISPEZIONE SUBACQUEA
Vallesanta e Gigante, al lavoro per ripristinare balneabilità

Cinque Terre - Val di Vara - Si indaga senza sosta tra Cinque Terre e Riviera per riportare alla normalità le criticità emerse in materia di balneabilità delle acque. Oggi, per il terzo giorno di fila, Arpal incasella di rosso – vale a dire acqua inquinata – lo specchio acqueo prospiciente il litorale monterossino dalla zona del Gigante, tra Punta Mesco e la colmata a mare del parcheggio di Fegina. Tant'è che ieri il sindaco Emanuele Moggia ha provveduto a diramare un'ordinanza che vieta i bagni nonché l'attraversamento a piedi nudi del letto del Rio Fegina. Stamani Acam e Arpal hanno effettuato un sopralluogo e diverse verifiche che hanno dato risposte confortanti: tutto ok sulla linea fognaria, 'troppo pieno' mai entrato in funzione, nessuna perdita. Occhi puntati quindi sul tubo subacqueo che scarica a mare: presto, probabilmente domattina, sarà fatta una verifica con personale subacqueo per capire se l'inquinamento venga da lì, cioè se ci siano perdite dalla condotta che dal depuratore si inoltra verso il mare aperto.

Dopo due giorni di allarme giallo, con balneabilità vietata in via precauzionale per il possibile sversamento di liquami fecali, oggi è rossa anche la casella della spiaggia di Vallesanta ovest, al confine tra Levanto e Bonassola (il cui Comune ha emanato ordinanza ad hoc). Come spiegato a CdS dal direttore tecnico di Acam Acque Marco Fanton, le verifiche, condotte dal personale della multiutility assieme a quello dell'ente comunale bonassolese, si concentrano sulla presenza di scarichi privati incontrollati. E' questo infatti l'aspetto che probabilmente, in combutta con la pesante e recente 'bomba d'acqua', ha portato ai problemi di inquinamento delle acque, visto che la rete Acam sta funzionando a dovere. In ogni caso, c'è fiducia in una rapida risoluzione della situazione, che sarà monitorata frequentemente da Arpal con tutti i campionamenti e le analisi del caso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News