Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 29 Maggio - ore 21.19

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Un pusher arrestato in Valdurasca e uno denunciato a Marinella

Blitz in un casolare abbandonato della tenuta usato come nascondiglio per la droga: recuperata cocaina e hashish. Nell'altra operazione rinvenuti 50 grammi di coca.

lo spaccio nelle valli
Un pusher arrestato in Valdurasca e uno denunciato a Marinella

Cinque Terre - Val di Vara - Prosegue l’attività di contrasto allo spaccio di droga da parte dei Carabinieri della Compagnia di Sarzana, impegnati a fronteggiare il mercato illegale degli stupefacenti non solo nei boschi della vallata ma anche lungo la fascia costiera, che in due distinte operazioni condotte nella giornata di ieri ha portato alla denuncia a piede libero di un pusher ed all’arresto di un secondo.
Le operazioni hanno avuto inizio l’altra sera quando i militari sarzanesi sono entrati in un casolare abbandonato all’interno della tenuta di Marinella dove hanno sorpreso un cittadino di origini magrebine che utilizzava la fatiscente struttura come nascondiglio per la droga, da prelevare volta per volta, per venderla ai consumatori della Val di Magra. L'uomo ha tentato di fuggire attraverso i cunicoli dell’edificio ma, essendo una vecchia conoscenza è stato riconosciuto immediatamente. Perquisito lo stabile ed hanno compreso il motivo della fuga: nascosti tra gli indumenti e gli effetti personali dello straniero hanno trovato 20 grammi di cocaina e 10 grammi di hashish, già confezionati e pronti per essere spacciati, oltre a materiale vario utilizzato per il taglio e confezionamento dello stupefacente. La precipitosa fuga non è quindi servita all’uomo, di nazionalità marocchina, che è stato comunque denunciato a piede libero.

Nella prima mattinata di ieri altra operazione nell'ambito di un altro servizio di monitoraggio in un zona boschiva della Valdurasca di Follo. Anche in questa occasione, come già avvenuto nelle scorse settimane, hanno individuato una sorta di bivacco nascosto fra la fitta vegetazione, che un uomo di origini nord africane, in Italia senza fissa dimora, incensurato, aveva messo su ed usava come postazione dove incontrare giovani della Val di Magra ai quali vendere cocaina. In questo caso la perquisizione del soggetto e dei luoghi ha permesso di rinvenire e sequestrare 50 grammi di cocaina, già suddivisa in 40 dosi pronte per essere cedute, e 600 euro in contanti provento di precedenti vendite di droga. Sequestrato un bilancino di precisione e materiale vario per il taglio ed il confezionamento dello stupefacente, oltre a due telefoni utilizzati dallo spacciatore per contattare i clienti. Dato il consistente quantitativo di droga, il denaro e gli altri oggetti rinvenuti, i militari hanno proceduto all’arresto con l’accusa di detenzione di stupefacente a fini di spaccio, per il quale il Pubblico Ministero della Procura ha avanzato richiesta di convalida al Giudice competente. L’udienza si è conclusa con la convalida dell’arresto ed il divieto di dimora in provincia della Spezia. Dalla vendita sul mercato illegale degli stupefacenti la droga sequestrata avrebbe potuto fruttare ai due spacciatori oltre 7.000,00 euro di illecito guadagno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




VIDEOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News