Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Febbraio - ore 19.48

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Situazione tranquilla a Pavareto, domani inizia la demolizione del masso ciclopico

Il sindaco Solari: "La frazione non corre alcun pericolo".

"Mai pace dal 3 novembre"
Situazione tranquilla a Pavareto, domani inizia la demolizione del masso ciclopico

Cinque Terre - Val di Vara - L'amministrazione comunale di Carro oggi pomeriggio si è mossa tempestivamente per non lasciare isolata la frazione di Pavareto: quattro famiglie, una decina di persone in tutto, prevalentemente anziane ma c'è anche un nucleo con un bimbo in età scolastica. Un piccolo centro tagliato fuori dal masso ciclopico che nel primo pomeriggio di oggi si è staccato dal versante rovinando sulla strada comunale, sciagurato evento che ha comportato la chiusura dell'arteria. Sul posto sono prontamente intervenuti vigili del fuoco e tecnici comunali. Da domani una ditta specializzata comincerà a intervenire per distruggere l'enorme masso. Il Comune, guidato dal sindaco Antonio Solari, si è attivato subito per dare ai residenti della frazione – che non è minacciata da pericoli di natura idrogeologica - ogni tipo di garanzia. È stata innanzitutto verificata la presenza di una pista sterrata che consentirà l'eventuale passaggio dei mezzi d'emergenza. Contattato poi il 118 dell'Asl4 chiavarese, che ha dato la sua disponibilità, in caso di bisogno, per interventi con mezzi speciali, elicottero compreso. Debitamente avvisata e preparata la locale Pubblica assistenza, i cui militi possono raggiungere Pavareto percorrendo agilmente circa duecento metri di strada. “La frazione non corre alcun tipo di pericolo ed è questo il primo obbiettivo su cui ci siamo concentrati – spiega il sindaco -. I residenti sono tranquilli, sono andato a trovarli assieme alla giunta. Eravamo pronti a trasferirli in un albergo, ma hanno preferito restare nelle loro case. E domani comincerà la demolizione della megaroccia. Purtroppo a causa del maltempo è dal 3 novembre che il nostro territorio non ha pace”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News