Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 03 Dicembre - ore 14.19

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Scovato un giaciglio per vendere cocaina a Pian di Madrignano

Nella fitta vegetazione il pusher aveva anche allestito una sorta di rudimentale palestra immersa nel verde che utilizzava per ingannare il tempo, tra un cliente e l’atro, così da mantenersi in forma.

ha provato a fuggire
Scovato un giaciglio per vendere cocaina a Pian di Madrignano

Cinque Terre - Val di Vara - Carabinieri di Sarzana ancora protagonisti nel laborioso lavoro di contrasto allo spaccio e alla diffusione di droga nel territorio provinciale. A partire dalle prime ore di ieri mattina, in località Pian di Madrignano, nel Comune di Follo, luogo già balzato alle cronache per precedenti operazioni condotte dai medesimi militari, veniva organizzato un servizio di avvicinamento ed appostamento in un’area boscata rinvenendo, fra la fitta vegetazione, un giaciglio occultato che un 31enne di origini nord africane, in Italia senza fissa dimora, disoccupato e pregiudicato, aveva allestito ed usava come luogo ove incontrarsi con giovani della Val di Magra che fanno uso di droga ed ai quali vendere cocaina.

Quando ha visto i carabinieri, il giovane ha tentato di darsela a gambe levate ma è stato subito bloccato dai militari, che non si sono fatti cogliere di sorpresa. Nel bosco il pusher aveva anche allestito una sorta di rudimentale palestra immersa nel verde che utilizzava per ingannare il tempo, tra un cliente e l’atro, così da mantenersi in forma. A nulla gli è valso l’allenamento fai da te, visto che i carabinieri non se lo sono fatto sfuggire bloccandolo prontamente. Addosso allo spacciatore hanno trovato e sequestrato undici dosi di cocaina per un totale di 16 grammi, già preparate e pronte per essere spacciate, che gli avrebbero fruttato fino a 1.500 euro di illecito guadagno, oltre a 350 euro in contanti che gli inquirenti ritengono provento di precedenti spacci, un bilancino di precisione utilizzato per dosare lo stupefacente ed un telefono cellulare utilizzato per i contatti con i clienti ed è stato quindi arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Nei confronti del soggetto, durante gli accertamenti svolti in caserma, è spuntato anche un provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso l’8 giugno scorso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Grosseto per il reato di spaccio di stupefacenti, fatti commessi a Follonica (Gr) tra i mesi di giugno 2019 e febbraio 2020. Lo spacciatore recidivo, al termine dell’attività, è stato condotto dai carabinieri presso la Casa Circondariale della Spezia dove rimarrà recluso in attesa della convalida dell’arresto per i fatti di ieri e per il provvedimento cautelare della Procura di Grosseto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News