Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Marzo - ore 21.57

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Parcheggio sui sentieri e cento chili di cibo avariato

Anche nel 2018 i carabinieri del Reparto Cinque Terre hanno battuto a palmo il territorio del Parco nazionale scoprendo ogni genere di infrazione. Discariche abusive, guide non autorizzate e scarichi non a norma.

Parcheggio sui sentieri e cento chili di cibo avariato

Cinque Terre - Val di Vara - Le Cinque Terre sono un paradiso da preservare, come ogni altri territorio soggetto a oltraggi da parte dell'uomo. Lo sanno bene i carabinieri del Reparto Parco Nazionale "Cinque Terre", che anche nel corso del 2018 hanno vigilato sul rispetto delle norme di tutela ambientale, verificato la produzione del vino a DOP, garantito assistenza agli escursionisti, collaborato con il Parco per la realizzazione di interventi, studi e ricerche. La particolarità e la fragilità delle colline a strapiombo sul mare rendono ancora più decisiva l'opera di contrasto svolto dagli uomini dell'Arma.
Attività che possono apparire "normali" altrove, sono alle Cinque Terre eventi da tenere sott'occhio con cura. Basti pensare all'uso degli elicotteri per il trasporto di materiale edile presso i cantieri, unico mezzo in grado di raggiungere le proprietà abbarbicate tra le piane. In un anno sono stati 157 i controlli effettuai, con sei immobili sequestrati e 33 persone denunciate. Sedici le comunicazioni di notizia di reato. Sanzionata con 1.700 euro complessivi, l'installazione non autorizzata di cartelloni pubblicitari lungo la strada.

Sono stati svolti 134 servizi di prevenzione contro il fenomeno degli incendi boschivi: sei le sanzioni contestate per l'uso irregolare del fuoco, una comunicazione di notizia di reato per incendio non boschivo. Sono state denunciate all'autorità giudiziaria due imprese per irregolarità nella gestione e nello smaltimento di rifiuti. Contestate sanzioni per complessivi 12mila euro circa, per abbandono illecito di rifiuti solidi urbani e scarico non autorizzato di acque reflue.
A garanzia della produzione del vino a dop "Cinque Terre" e "Cinque Terre Sciacchetrà" e per tutelare i consumatori dalle frodi agroalimentari, sono stati effettuati 43 controlli, condotte 29 ispezioni aziendali, emesse cinque diffide alternative alla contestazione di violazioni amministrative per un importo di 25mila euro circa. Durante l'ispezione di un ristorante, condotta in collaborazione con il Nucleo antisofisticazioni, sono stati sequestrati 100 chili di alimenti non idonei al consumo e riscontrate violazioni penali e amministrative, per un ammontare di circa 4mila euro.

Tipica è la sorveglianza sui sentieri. Sono stati verificati 150 percorsi, uno dei quali era diventato un parcheggio: il possessore dell'auto è stato sanzionato con 850 euro. E' spettato ai carabinieri, in occasione degli avvisi di allerta meteo, l'attività di servizio è stata dedicata alla prevenzione e al pronto intervento. Nei periodi di maggiore afflusso turistico è stato intensificato il controllo dell'esercizio della professione di guida ambientale ed escursionistica: undici le persone sanzionate, tra cui tre società, per un importo complessivo di 7.800 euro.
Durante la stagione di caccia sono stati controllati gli appostamenti vicini all'area protetta ed effettuati 21 servizi contro il bracconaggio, che hanno portato due comunicazioni di notizia di reato ed il sequestro di un mezzo di cattura non consentito. Sono stati recuperati tre esemplari di rapaci, diurni e notturni, consegnati in seguito al decesso al Museo di storia naturale di Genova. Sono stati eseguiti diciotto controlli relativi agli allevamenti di animali da reddito, afferenti a sette persone.
Per tutelare il patrimonio forestale sono state verificate le condizioni degli alberi monumentali presenti nel Parco nazionale e monitorate le infestazioni causate dalla cocciniglia del Pino marittimo, dal cinipide del castagno e dal punteruolo rosso. Sono stati verificati la regolarità dei tagli boschivi ed il rispetto del vincolo per scopi idrogeologici: 14 le sanzioni di importo complessivo di 5mila euro circa, dovute a violazione delle norme sul vincolo idrogeologico; dieci le sanzioni di importo complessivo di 2.175 euro, per violazioni inerenti le utilizzazioni boschive.

Sono state controllate tutte le attività consentite, previo rilascio del nulla-osta da parte dell'Ente Parco, tra cui il campeggio, la circolazione di mezzi fuoristrada. E' stata contestata una sanzione di 2mila euro per interventi illeciti nel Sito di interesse comunitario. I carabinieri forestali hanno accompagnato lungo i sentieri gli ospiti della struttura di assistenza psichiatrica "Stella Maris" e gli studenti dell'Istituto tecnico agrario Marsano. Hanno animato la campagna estiva di educazione ambientale #Iosonoambiente.
Hanno collaborato con l'Università degli Studi di Genova per il rilevamento pedologico del bacino idrografico del torrente Vernazza e per il monitoraggio dei siti riproduttivi degli Anfibi, contribuendo alla pubblicazione di studi scientifici. Hanno coordinato e svolto il CONtrollo degli ECOsistemi FORestali (ConEcoFor), individuando una specie di muschio nuova per la Liguria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News