Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 22 Luglio - ore 08.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ordigno bellico nelle acque di Vernazza, la risolve il Comsubin

Sicurezza curata dalla Capitaneria di porto.

Ordigno bellico nelle acque di Vernazza, la risolve il Comsubin

Cinque Terre - Val di Vara - E’ stato fatto brillare nel pomeriggio di oggi 20 giugno, intorno alle 16.00, l’ordigno bellico rinvenuto ieri – all’interno dell’area marina protetta delle “Cinque Terre” - a circa 200 metri dalla costa, più precisamente nello specchio acqueo antistante il porticciolo di Vernazza su un fondale di circa 20 mt., correttamente segnalato alla Guardia Costiera della Spezia da una ditta specializzata in immersioni subacquee.
Sotto il coordinamento della Prefettura della Spezia, immediatamente informata dai militari della Capitaneria di porto ai sensi dei protocolli operativi in vigore è intervenuto stamani il personale specializzato del gruppo operativo subacquei (GOS) del Comando Subacquei ed Incursori della Marina militare, Nucleo S.D.A.I. di La Spezia.
La Capitaneria di porto, ha nel frattempo emanato un Avviso ai Naviganti ed un'ordinanza di polizia marittima e di interdizione alla navigazione negli specchi acquei interessati dalle operazioni di messa in sicurezza, brillamento e successiva bonifica.
Una volta raggiunta la distanza di sicurezza dalla costa di 4 miglia, su un punto con fondale superiore ai 50 metri, i palombari della Marina Militare hanno fatto brillare il residuato bellico, mentre le due motovedette della Guardia Costiera spezzina ed una della Guardia di Finanza garantivano la necessaria cornice di sicurezza, sotto il controllo della sala operativa e del V.T.S. (vessel traffic service) del Comando di Largo Fiorillo, che ha monitorato e mantenuto il contatto con le unità in transito.
La situazione si è quindi positivamente risolta in tempi molto rapidi e grazie alla professionalità di tutti gli operatori intervenuti non è stato recato alcun disagio ai naviganti ed agli operatori marittimi e portuali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ordigno bellico nelle acque di Vernazza, la risolve il Comsubin Archivio CdS


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News