Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 03 Marzo - ore 21.16

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Muretti a secco con il cemento, tentata truffa alle Cinque Terre

Diversamente da quanto dichiarato per l’ammissione al contributo, alcuni muri sono stati ricostruiti con l’uso di cemento, in zone non coltivate, all’interno dei centri urbani e crollati in tempi diversi da quelli indicati.

scattano le denunce
Carabinieri forestali alle Cinque Terre

Cinque Terre - Val di Vara - Falso in atto pubblico e tentata truffa per ricostruire alcuni muretti a secco. Per questo motivo, alle Cinque Terre, sono scattate le denunce al termine degli accertamenti da parte dei Carabinieri forestali e dei tecnici incaricati del Parco nazionale delle Cinque Terre.
In una nota dei Forestali si legge: "I controlli sono scattati durante le verifiche atte ad accertare il possesso dei requisiti per la concessione di contributi finalizzati alla ricostruzione di muri a secco di terreni coltivati, i militari della stazione Carabinieri Parco Cinque Terre hanno denunciato alcuni richiedenti per i reati di falso in atto pubblico e di tentata truffa".
"I militari - prosegue la nota -, unitamente ai tecnici incaricati dall’Ente Parco, durante le verifiche condotte ai fini della concessione di contributi per la ricostruzione di muri a secco, hanno denunciato alcuni privati di falso ideologico in atto pubblico e di tentata truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, che non saranno quindi loro concesse".

Nel dettaglio, i contributi sono devoluti dall’ente di Via Discovolo per: il ripristino senza utilizzare cemento o altro legante dei muri crollati a causa delle avverse condizioni meteorologiche dei mesi di novembre e dicembre 2019, ubicati al di fuori dei centri urbani, a sostegno di terreni agricoli effettivamente coltivati.
"Diversamente da quanto dichiarato - si legge ancora nella nota - per l’ammissione al contributo e cioè di possedere i requisiti previsti, alcuni muri sono stati ricostruiti con l’uso di cemento, in zone non coltivate, all’interno dei centri urbani e crollati in tempi diversi da quelli indicati. Il comportamento illecito, oltre ad avere conseguenze penali, avrebbe privato gli aventi diritto dei benefici concessi per il mantenimento dei terreni effettivamente coltivati".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News