Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 22 Settembre - ore 10.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Cesare Delvigo sconfitto da un male a soli 22 anni

Dolore in Val di Vara per la scomparsa del giovane che ha lottato fino all'ultimo. Il sindaco: "In questo momento tutta la comunità si stringe intorno ai genitori, favolosi nel sostenere il ragazzo".

borghetto in lutto
Cesare Delvigo sconfitto da un male a soli 22 anni

Cinque Terre - Val di Vara - Una tragedia travolge la Val di Vara. Ad appena 22 anni Cesare Delvigo ha perso la sua battaglia contro un male alle ossa che lo perseguitava da tempo. La notizia della sua scomparsa si è diffusa rapidamente gettando nello sconforto quanti lo hanno amato e conosciuto.
Cesare era originario di Borghetto Vara, aveva frequentato l'istituto Einaudi-Chiodo della Spezia e da oltre due anni stava facendo i conti con una malattia che non gli ha lasciato scampo. La morte di Cesare lascia nella tristezza assoluta la madre Valentina e il padre Alessandro, consigliere comunale della località valligiana e figlio di quel Carlo che fu sindaco di Borghetto dal 1965 al 2000.
La Val di Vara e l'intera comunità di Borghetto si sono strette attorno alla famiglia che ha vissuto con discrezione e dignità questi difficili momenti.

Cesare era un ragazzo sorridente che ha voluto affrontare con tenacia una dura lotta senza avere paura. Appassionato di motori, fuoristrada e snowboard, anche nel periodo in cui le cure lo avevano indebolito, non aveva rinunciato a coltivare le sue passioni. E il 21 luglio scorso l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Claudio Delvigo aveva organizzato un evento a lui dedicato con la presenza di Vanni Oddera, campione di freestyle che ha deciso di dedicarsi a chi ha bisogno con la "mototerapia".

"In questo momento tutta la comunità di Borghetto - dichiara a CDS il sindaco - si stringe intorno alla mamma e al papà di Cesare, due genitori favolosi per come hanno seguito nel migliore dei modi il ragazzo".
Numerosi i messaggi di cordoglio anche sui social network.
"Che il tuo sentiero sia lieve e luminoso come la tua anima. Buon viaggio, Cesare" scrive un'amica. "Ricorderò per sempre quel sorriso - racconta un altro amico -, la grinta, la voglia di vivere la vita e la forza con cui affrontavi il peggior nemico, tanto che se non mi avessero detto della sua presenza nella tua vita, anche perché alla tua età sembra incredibile possa capitare, non me ne sarei mai accorto, perché tu non ti sei lasciato intimorire da lui. Ti ho conosciuto poco, ma ti ricorderò per sempre. Ciao Cesare".
A ricordare il giovanissimo Cesare anche il consigliere comunale Andrea Licari: "Non è giusto. Non è giusto che un ragazzo generoso, solare e pieno di vita ci abbia lasciato così. Ancora una volta la comunità borghettina deve piangere un proprio caro: sono anni difficili, che ci lasciano impotenti, senza una spiegazione logica. L'unico rimedio a questo ennesimo strazio è stringerci tutti assieme, da vera comunità, abbracciando il dolore di Alessandro, Valentina e tutti i familiari di Cesare. Azzeriamo le stupide polemiche quotidiane, le puerili divisioni che ormai da tempo ci sopraffanno e mettiamo da parte questo odioso rancore: la vita è un soffio da godere e non da contendersi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News