Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 19 Luglio - ore 21.28

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Chiamatelo San Whatsapp. Così i soccorritori ritrovano due turisti

Finisce bene la disavventura dei fungaioli di Sasseta, ritrovati grazie al gps di un abitante. E ieri sul sentiero Volastra-Corniglia analogo felice epilogo.

Chiamatelo San Whatsapp. Così i soccorritori ritrovano due turisti

Cinque Terre - Val di Vara - I cercatori di funghi dispersi a Sasseta nel comune di Zignago sono stati ritrovati e accompagnati alla loro auto. Felice epilogo di quella che avrebbe potuto essere una brutta avventura per i due appassionati la cui ricerca si è conclusa addirittura prima che la squadra di cinque operatori, fra cui alcuni esperti nel soccorso in zone impervie, partiti dalla caserma provinciale di via Antoniana raggiungesse il posto. La sala operativa infatti, considerato che presto sarebbe giunta l’oscurità, ha preso contatti con alcuni abitanti del posto (ne conta ufficialmente una cinquantina) e fini conoscitori del territorio. Fra questi ne è stato individuato uno in possesso di un terminale gps: a lui sono state trasmesse le coordinate che l’esperto di Topografia Applicata al Soccorso (TAS livello 2) in servizio oggi aveva opportunamente convertite per l’inserimento sui terminali gps portatili, e grazie a questa sinergica collaborazione i dispersi sono stati individuati in poche decine di minuti e riaccompagnati al punto in cui avevano parcheggiata la loro auto.

Un intervento simile ha tenuto impegnate, invece, le squadre in servizio ieri pomeriggio fino a notte inoltrata. Due turisti stranieri che stavano percorrendo il sentiero fra Volastra e Corniglia, sorpresi dall’imbrunire, si sono inoltrati nel fitto di una boscaglia senza più trovare via di uscita. Intorno alle 18.30, dopo che i due giovani avevano – sempre grazie all’applicazione Whatsapp – trasmesso alla sala operativa le coordinate del punto in cui si trovavano, una squadra di cinque operatori si è recata immediatamente a Volastra e, lasciati gli automezzi, ha raggiunto i due malcapitati facendosi strada nella folta vegetazione. Raggiunti i due turisti, fortunatamente solo infreddoliti e impauriti, il ritorno per la medesima via appariva difficoltoso per le condizioni del terreno ripido e scosceso.
Allora, grazie all’esperto in servizio e al potente software cartografico in dotazione, si è provveduto ad individuare un percorso alternativo, comunicando a più riprese la posizione della squadra così da vedere in quale direzione si stesse muovendo e trovare man mano la via più agevole. L’oscurità ha portato a decidere di percorrere una via molto più lunga ma più sicura per l’incolumità dei due turisti che alla fine sono stati riaccompagnati alla loro auto. La squadra è rientrata in sede a mezzanotte e mezza circa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Come ogni estate, non c'è un giorno senza sagre. Che ne pensate?

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News