Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 20 Ottobre - ore 13.47

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Campanile distrutto da un fulmine, il primo sopralluogo | Foto | Video

L'architetto Marchioni valuta: "Ci sono parti pericolanti da demolire. Salva la canonica".

COME UNA CANNONATA
Campanile distrutto da un fulmine, il primo sopralluogo

Cinque Terre - Val di Vara - Sono in arrivo gli emissari della Soprintendenza per i beni architettonici di Genova per valutare il da farsi per quanto riguarda la chiesa di San Cipriano a Beverino, colpita questa notte da un fulmine che ha sbriciolato la sommità della torre campanaria. Un boato fortissimo che ha svegliato di soprassalto i residenti, seguito dal rumore dei detriti che si spargevano tutto attorno colpendo abitazioni e alcune vetture parcheggiate nei pressi. I vigili del fuoco che sono intervenuti nottetempo per recintare la zona hanno trovato pezzi di calcinacci anche a cinquanta metri di distanza dal campanile.

"La struttura è pericolante e anche la copertura stessa della chiesa deve essere messa in sicurezza - dice l'architetto Augusto Marchioni, incaricato dalla Curia di svolgere un primo sopralluogo - Ci sarà bisogno di demolire alcune parti pericolanti, ma a prima vista i danni strutturali riguardano il solo campanile su cui insistono lesioni radiali molti importanti. La canonica pare essersi salvata, a parte alcuni danni all'impiantistica". Il fulmine è caduto poco prima delle 3, scaricando sulla torre e su tutta la frazione una quantità notevole di energia che ha mandato in tilt molti sistemi elettronici.

La Chiesa di San Cipriano è probabilmente la più antica di tutto il territorio beverinese e una delle più antiche di tutta la Val di Vara. Sommersa a più riprese nei secoli dalle alluvioni che hanno colpito il territorio, la parte alta della chiesa originaria oggi spunta in pratica ad altezza marciapiede. E' costruita in stile romanico ed è attesta nei documenti da prima del Trecento, anche se gli studiosi tendono a considerare le sue orgini ben più lontane. E' stata oggetto di studi nei primi anni di questo secolo. La frazione di San Cipriano conta poche decine di abitanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery

Video

01/09/2018 - Colpito da un fulmine, si sbriciola il campanile della chiesa


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News