Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 24 Agosto - ore 13.52

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Vicepresidenza del Parco, Barli spazza via le polemiche: "No al gioco del Risiko"

Vicepresidenza del Parco, Barli spazza via le polemiche: "No al gioco del Risiko"

Cinque Terre - Val di Vara - "Leggo con dispiacere di un attacco tutto politico figlio probabilmente di una superficiale lettura nei confronti del sindaco di Monterosso Emanuele Moggia. Intendo rinnovare la mia stima nei suoi confronti e mi preme anche tutelare l’azione amministrativa del Parco nazionale delle Cinque Terre". A intervenire è Federico Barli, consigliere del Parco, in relazione all'elezione a vicepresidente del sindaco di Riomaggiore Federica Pecunia e ai retroscena tracciati negli ultimi giorni.

"Il Parco nazionale che ha una governance complessa e che da troppo tempo aspetta la ratifica del presidente, si è trovato in questi giorni nella necessità di eleggere il suo vicepresidente, all’interno del proprio consiglio, e come da legge, esclusivamente tra i rappresentanti nominati dalla comunità del Parco. La discussione è stata interessante e ha avuto diversi punti di condivisione, come quello di garantire la rappresentanza ai tre Comuni le cui comunità contribuiscono maggiormente alla gestione (Riomaggiore, Monterosso e Vernazza) nelle funzioni apicali dell’ente Parco, così come una divergenza di opinioni sulla la rotazione in quelle stesse cariche. I singoli consiglieri hanno proposto e scelto in base alle proprie convinzioni rispetto a quello che, in questo momento amministrativo, potesse rappresentare la miglior soluzione per il Parco. La scelta di Fabrizia Pecunia - prosegue Barli - va letta in questo contesto e le letture politiche che si leggono in questi giorni rischiano solo di danneggiare il lavoro della vicepresidente, del consiglio e l’immagine del Parco stesso. La politica e i partiti dovrebbero avere la capacità e l’onere di stimolare la discussione sul sostegno alle attività agricole, sulla gestione dei flussi turistici e la sostenibilità ambientale, sul recupero dell’incolto dei terrazzamenti e dei sentieri, sulla gestione dell’area Marina, sul piano del Parco, solo per citare alcuni esempi, la comunità tutta auspica che svolgano con più forza quella funzione per portare un contributo di idee e che non riducano il tutto a un gioco al Risiko di nomi e ruoli, di bandierine da attaccare su una lavagna. In attesa della ratifica della presidente Bianchi, spero che questa polemica estiva non danneggi il lavoro del Parco e a Emanuele Moggia, presidente della comunità del Parco, a Francesco Villa, membro della giunta esecutiva, e soprattutto a Fabrizia Pecunia, vicepresidente, a prescindere dall’appartenenza politica, abbiamo ribadito che non mancheranno mai il supporto e la leale collaborazione di tutti i consiglieri per un lavoro collettivo e al servizio della nostra comunità".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News