Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 21 Settembre - ore 22.28

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Un "marchio blu" per il turismo marino di qualità

C'è anche il Parco delle Cinque Terre. Resasco: "Non limiti ma processi condivisi".

Un "marchio blu" per il turismo marino di qualità

Cinque Terre - Val di Vara - Il Parco nazionale area marina protetta delle Cinque Terre ha aderito come area pilota al progetto Stratus (Strategie ambientali per un turismo sostenibile) che ha tra suoi obiettivi la creazione di un marchio di qualità ambientale rivolto alle imprese turistiche legate al mare. Il percorso, finanziato nell’ambito del programma interreg transfrontaliero “Marittimo” 2014-2020, sta implementando le attività progettuali nelle Regioni Sardegna, Liguria e la zona francese tra Provenza, Costa Azzurra e Alpes.
L'adozione dello strumento del marchio di qualità, già utilizzato dall'ente in alcuni settori economici che operano nel Parco delle Cinque Terre, si prefigge di aumentare la competitività del turismo, in un’ottica di qualità, rendendo le imprese e il territorio nel quale svolgono le proprie attività, più sostenibili dal punto di vista ambientale e dunque più attrattivi nei mercati nazionali ed internazionali.

"L’imposizione di limiti da rispettare non porta quasi mai a risultati soddisfacenti - Sottolinea il presidente pro tempore Vincenzo Resasco - La via più efficace per governare il territorio è quella di favorire l’adesione a processi condivisi, partecipati e volontari da parte degli interlocutori sociali e produttivi. L'obiettivo si può ottenere più facilmente attraverso un sistema di gestione ben strutturato ed integrato. E' provato che le destinazione nelle quali è presente un patrimonio ambientale ben conservato sono più attrattive: il 54,5% dei turisti è disposto a pagare di più per alloggiare all’interno di una struttura ricettiva sostenibile. La percentuale è del 44% tra chi sceglie montagna e colli e sale al 61% tra chi preferisce una vacanza in un'area balneare".

"La creazione di un sistema di certificazione, serve l’obiettivo di sanare la frattura tra turismo, agricoltura e conservazione dell’ambiente costiero. - aggiunge Resasco - E’ indispensabile, in un’area di grande interesse turistico, che la risorsa e la bellezza ambientale vengano mantenute grazie all’impegno reciproco e alla collaborazione tra pubblico e privato”. Attraverso il progetto Stratus, verrà individuato il percorso per arrivare al cosiddetto marchio blu, rivolto alle imprese turistiche del mare, che andrà ad integrarsi nell'ambito del sistema di adesione della Carta europea del turismo sostenibile fase II, diretto all'ospitalità e dell'agricoltura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News