Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Agosto - ore 21.55

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Torrenti e vasche, quanti anfibi nel Parco

Torrenti e vasche, quanti anfibi nel Parco

Cinque Terre - Val di Vara - Il Centro di educazione ambientale del Parco nazionale delle Cinque Terre, nell'ambito delle azioni di integrazione dei Progetti Scientifici Nazionali e Internazionali del Parco con l'attività di diffusione della conoscenza degli ambienti terrestri e acquatici per la loro valorizzazione e tutela, ha condotto dei sopralluoghi in collaborazione con i Carabinieri Forestali, l'Università di Genova e l'Ufficio Biodiversità del Parco per individuare le vasche più idonee per essere visitate dalle scolaresche.

La Coordinatrice territoriale Ten. Col. Silvia Olivari, il responsabile scientifico del progetto prof. Sebastiano Salvidio (DISTAV Unige), il prof. Pierluigi Brandolini (DISTAV Unige), il dr. Matteo Perrone (responsabile uff. Biodiversità Parco Nazionale delle Cinque Terre) e i dr. Stefano Amoroso, Filippo Bordoni e Carlotta Filippo (Centro Educazione Ambientale Parco Nazionale delle Cinque Terre) hanno costituito un'unità di sviluppo per la divulgazione dei progressi nello studio degli anfibi nell'area di competenza del Parco nell'ambito del progetto "Monitoraggio delle specie di ambiente umido/acquatico".

Tale progetto, che vede al fianco del Parco Nazionale delle Cinque Terre parchi nazionali di tutto il Paese oltre alla collaborazione dell'Università di Genova, ha permesso di verificare la presenza attuale nei torrenti e nelle vasche artificiali, ancora oggi utilizzate nell'agricoltura tradizionale, di ben 8 delle 9 specie di anfibi segnalate in bibliografia di cui ben 5 presenti nella Direttiva europea 92/43/CEE.

In aggiunta a quanto implementato fino ad oggi sui manufatti esistenti è in valutazione la possibilità di intervenire, quale ulteriore sviluppo progettuale, per un recupero di manufatti antichi danneggiati, come quello oggetto di sopralluogo preliminare nel comune di Riomaggiore, così da permettere un eventuale reinsediamento della fauna anfibia.
La diffusione tra i più giovani della cultura scientifica, intesa non solo come studio scolastico ma anche come esperienza sul campo e approfondimento di particolari ambiti, è importantissima per incrementare il valore di ogni progetto e concretizzarne lo scopo: la conoscenza dell'ambiente, inclusi gli ecosistemi meno noti, che tuttavia rivestono una grande importanza nell'equazione degli equilibri dinamici della natura.
In questo modo si promuove realmente lo sviluppo di una coscienza ambientale capace di indirizzare correttamente i comportamenti dei giovani per renderli futuri adulti responsabili.
L'introduzione nell'offerta formativa del CEA del Parco Nazionale delle Cinque Terre, tra i nuovi inseriti, di uno specifico percorso educativo sulla fauna anfibia e sugli ambienti di elezione per la stessa, declinato sia in lezioni frontali che percorsi in esterno, andrà ad incrementare la vasta gamma di argomenti già consolidati negli anni e disponibili per poter approfondire in ambito scientifico i curricoli delle scuole di ogni ordine e grado.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure