Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 26 Febbraio - ore 22.33

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Soldi, progetti e tonnellate di arenaria per conservare il paesaggio agricolo

Manutenzione straordinaria delle cremagliere tra capoluogo, Riomaggiore e Vernazza.

Identità
Muretti a secco

Cinque Terre - Val di Vara - Non c'è solo l'ambizioso progetto di una ciclopedonale nelle gallerie tra Monterosso a Levanto nel piano triennale delle opere (2021-23) del Parco nazionale delle Cinque Terre. Nelle carte figura anche un intervento magari un po' meno affascinante da raccontare, ma di sicura rilevanza: la manutenzione straordinaria, l'allungamento e la creazione di nuovi tracciati di monorotaia nei comuni di Riomaggiore, Vernazza e La Spezia (laddove il capoluogo è parte dell'area protetta), più precisamente negli impianti denominati Collora/Campo, Lemmen, Beccara, Schiara, Marina, Comenecco e Contra. Il programma è articolato su due anni: circa 485mila euro di interventi nel 2021, 315mila nel 2022, per un totale di 800mila euro.

L'avventura delle monorotaie nel Parco prende il via nel 1980, con l'installazione di due strutture sperimentali a Volastra; e oggi gli impianti a cremagliera operativi nel comprensorio cinqueterrino sono più di cinquanta. “La necessità di ricercare e di adottare un sistema di trasporto che potesse risolvere in modo idoneo il problema dell'accesso ai fondi in un territorio così difficile e così ricco dì valori paesaggistici ed ambientali come quello delle Cinque Terre – si legge nella delibera con cui il Parco ha approvato il piano delle opere pubbliche -, è stata dettata da diversi ordini di fattori. Il paesaggio costiero delle Cinque Terre è caratterizzato dalla presenza della vite coltivata nelle tipiche terrazze create nei versanti montani rivolti al mare. Tali terrazze, come noto, sono sostenute dai famosi muri a secco, costruiti nei secoli trascorsi quando il lavoro dell'uomo poteva essere capitalizzato nella realizzazione di opere di miglioramento fondiario. Esse conferiscono all'ambiente la sua impronta caratteristica e la sua bellezza incomparabile. È quindi evidente la connessione tra la necessità di mantenere e migliorare la viticoltura delle Cinque Terre e l'esigenza di preservare il territorio dal degrado idrogeologico e di conservare un paesaggio e un patrimonio storico-culturale di notevole valore”.

E a proposito dei muretti a secco, immancabile segno particolare sulla carda d'identità delle Cinque Terre, giusto ieri Via Discovolo ha dato l'ok all'avvio delle procedure per l'affidamento del servizio di progettazione definitiva ed esecutiva, nonché di direzione dei lavori, inerente l'esecuzione di lavori di ripristino dei terrazzamenti e dei muri a secco nell'ambito del progetto europeo Stonewallsforlife, di cui l'ente Parco è capofila. Due le settimane di tempo perché le società interessate manifestino il loro interesse a intercettare l'incarico, per il quale il Parco nazionale ha messo sul piatto 98mila euro. E sempre a tema muri a secco, l'ente ha deciso di impegnare quasi 5mila euro per acquistare e fornire materiale lapideo necessario per rinsaldare le tipiche strutture agricole cinqueterrine. È dal 2013 che l'ente provvede a consegnare il materiale ai conduttori di fondi in seno al Parco; a questo giro si tratta di 68 tonnellate di sassi di arenaria, che saranno opportunamente scaricate in elicottero e che andranno a rafforzare l'ossatura del territorio, contribuendo tanto alla sua stabilità quanto alla preservazione di quei lineamenti che lo hanno reso un caso unico nel mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News