Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 27 Febbraio - ore 22.01

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ripa, lunedì partono i lavori per il senso unico alternato

L'assessore Giampedrone e il titolare della Ovas, l'impresa che svolgerà i lavori, hanno effettuato un sopralluogo sulla strada chiusa da agosto.

Cinque Terre - Val di Vara - Sono ai nastri di partenza i lavori che porteranno al senso unico alternato lungo la strada della Ripa, arteria fondamentale per le connessioni tra la bassa val di Vara, la val di Magra e La Spezia. Stamattina ha fatto tappa a Fornola, località dove si snoda per circa un chilometro il segmento di strada chiusa per rischio frane, l'assessore regionale Giacomo Raul Giampedrone. Con lui c'era l'architetto Gian Piero Marasso, titolare della ditta Ovas di Leini (Torino). L'azienda è stata selezionata tra le sei che hanno preso parte alla gara sia per la qualità e la comprovata professionalità, sia perché garantiva un ribasso d'asta del 35%. Asta imbastita grazie a un finanziamento regionale di 530mila euro, il più alto in tutta la Liguria per gli interventi sulle strade provinciali. Domani la consegna ufficiale dei lavori.

L'obbiettivo? Riaprire la strada entro la metà di dicembre. Questa è la promessa di Giampedrone. Questo l'auspicio dei residenti, delle attività produttive in difficoltà, alcune delle quali ormai a terra. Sulla carta, alla Ovas servono 50 giorni lavorativi. La soluzione per centrare la meta prefissata, assieme a quella che pare essere un'estate di San Martino lunga, asciutta e propizia, è aumentare la turnazione. Ovvero, far lavorare il personale Ovas anche nel fine settimana, almeno il sabato. Il tutto attingendo ai fondi rimasti grazie al cospicuo ribasso d'asta.

"I 530mila euro sono interamente a disposizione per questo intervento - ha ribadito Giampedrone nel corso del sopralluogo -. Avremo anche un ottimo meteo. Ce la faremo, e poi lavoreremo a una soluzione definitiva. Il senso unico alternato chiaramente non può esserla, tant'è che il collaudo vale per due anni. Chiedo a Ovas di mettercela tutta e rispettare i tempi, so che non è bello lavorare con addosso la pressione, ma qua la situazione è difficile".

Sereno l'architetto Marasso, che ha ispezionato la zona con i tecnici della Provincia. "Senz'altro si tratta di un intervento complesso - ha detto -, potrebbe emergere qualche piccolo problema, ma non è una missione impossibile, tutt'altro. Lunedì partiremo con i lavori e, se il meteo lo consentirà, credo ci siano i presupposti per lavorare il sabato".

La Ovas, reduce da un lavoro nel parco di Arcore, vanta nel suo nutrito curriculum anche un intervento all'interno del Parco Nazionale delle Cinque Terre, realizzato qualche anno fa, poco prima del disastro dell'alluvione 2011.

Per la Provincia, oltre ai tecnici, è intervenuto anche Andrea Da Passano, sindaco di Framura e consigliere provinciale con delega alla viabilità, che ha sottolineato l'impegno di via Veneto, nonché la spesa dell'ente - 220mila euro - per i lavori propedeutici al cantiere che prenderà il via lunedì. Sul posto anche il sindaco di Vezzano Fiorenzo Abruzzo e Adriana Incaviglia, presidente del comitato Salviamo La Ripa, fiduciosa nelle promesse di Giampedrone, ma anche pronta a vigilare e farsi sentire con il comitato in caso di mancato rispetto del cronoprogramma.

Ha preso parte alla mattinata alla Ripa anche il consigliere regionale del Movimento cinque stelle Franesco Battistini, di Sarzana. "Bene questo intervento tampone - ha detto -, poi sarà necessario pensare alla soluzione definitiva. Noi come MoVimento pensiamo che l'unica via possibile sia realizzare una o più gallerie paramassi. Riteniamo sensato operare spostamenti verso il fiume della sede stradale. Le paramassi sono l'unica soluzione per garantire la percorribilità della strada 365 giorni all'anno".

Adesso, non resta che augurare buon lavoro alla Ovas, accendere un cero agli dei degli acquazzoni e sperare che sotto l'albero di Natale spunti una Ripa aperta e sicura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ripa Archivio Cds
Ripa


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News