Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 28 Febbraio - ore 13.18

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ripa, il comitato: "Se non ci sono semafori intelligenti, usiamo quelli normali"

Il sodalizio, forte di oltre 1500 sottoscrizioni, marca stretto il cantiere e auspica una rapida riapertura. Stasera incontro a Bolano con Giampedrone, Costa e Pucciarelli.

Cinque Terre - Val di Vara - In attesa dell'importante incontro in programma stasera a Bolano a "Chez des Amis", dove faranno tappa l'assessore regionale Giacomo Giampedrone e i consiglieri Andrea Costa e Stefania Pucciarelli, il comitato "Salviamo la Ripa", che conta oltre 1500 adesioni, si fa sentire con la fondatrice Adriana Incaviglia. Sono giorni tesi, perché la riapertura dell'arteria non è - ormai è chiaro - cosa certa, per colpa di alcuni incovenienti tecnici occorsi nei giorni scorsi, che hanno fatto traballare il cronoprogramma. "Dal cantiere (dove è al lavoro la ditta Ovas, ndr) - dichiara la Incaviglia - dicono che mercoledì 23 si riapre, per poi richiudere dopo Natale e lavorare ancora dieci giorni. Hanno tempo stretti, altrimenti scattano le penali. Pare proprio che stando così le cose, si possa riaprire, ed è quello che tutti attendiamo e desideriamo". Secondo quanto riferisce il comitato, che ogni giorno tiene d'occhio l'intervento sulla strada e sul versante a rischio, "ci sarebbe un problema con i semafori intelligenti. A questo punto - così la Incaviglia - chiediamo che, se i semafori di questo tipo non ci sono ancora, o ci sono altri problemi, provvisoriamente se ne usino di normali. Ci sembra un ragionamento elementare". Nel comunicato diffuso ormai un mese fa in seguito a un meeting tra ditta e istituzioni, la riapertura della strada a senso unico alternato dovrebbe essere infatti regolata "da due impianti semaforici intelligenti modulati sulle esigenze del traffico e che terranno conto dei livelli di allerta meteorologica. In particolare: con allerta gialla, i semafori saranno gestiti con interruzione del traffico solo ove le precipitazioni raggiungano livelli significativi così come registrati dai relativi pluviometri; con allerta arancione e rossa: i semafori interdiranno automaticamente (luce rossa) la circolazione e gli accessi verranno bloccati con apposite barriere".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News