Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Gennaio - ore 17.53

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ponte Ceparana, scatta la bonifica bellica

Nel 2021 toccherà al progetto esecutivo. Peracchini: "Stiamo garantendo la realizzazione di infrastrutture attese da troppo tempo".

Opera da 15 milioni
Ponte Ceparana, scatta la bonifica bellica

Cinque Terre - Val di Vara - Procede come da programma l’iter tecnico per la realizzazione dell’intervento di collegamento tra il raccordo autostradale e la sponda destra del fiume Magra, ovvero il nuovo ponte di Ceparana. Negli scorsi giorni l’amministrazione provinciale della Spezia ha dato il via ad una fase propedeutica indispensabile alla realizzazione dell’opera, affidando ad un’azienda specializzata l’attività di bonifica bellica del sito. Si tratta di un passaggio fondamentale in vista dell’inizio della fase in cui si passerà alla realizzazione concreta del collegamento tra il raccordo e la sponda destra del Magra (viadotto Santo Stefano Magra- Ceparana). Il servizio di bonifica bellica, previsto nel progetto definitivo quale attività preliminare all’esecuzione dei lavori, è altresì importante in un’area del territorio spezzino che nell’ultimo conflitto bellico è stata interessata da avvenimenti di rilievo. Il programma di questo specifico intervento prevede si operi su circa 35.000 metri quadri di terreno destinati a bonifica bellica superficiale e circa 5.500 metri quadri di terreno destinati a bonifica bellica mediante trivellazione fino a 5 metri dal piano di campagna, ovvero dalla superficie, il tutto con un impegno economico di oltre 30mila euro.

L’intervento per il ponte Santo Stefano-Ceparana è una delle principali opere infrastrutturali che la Provincia della Spezia ha in agenda come progettazione ed esecuzione per i prossimi mesi. Già ad agosto gli uffici tecnici della Provincia della Spezia hanno inviato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti tutti gli atti con cui è stato approvato lo schema di convenzione per le opere previste, così come da precedenti accordi presi con lo stesso dal Ministero e nei tempi concordati. Contestualmente è stata definita una convenzione tra Regione Liguria e la stessa Provincia della Spezia per l'anticipazione di 3 milioni di euro che sono destinati al primo finanziamento dell’opera, il tutto con l’obiettivo di conseguire, quanto prima, l’intervento. Il programma, attivato grazie all’anticipo dei fondi da parte della Regione Liguria, avrà un impegno di spesa di oltre 15 milioni di euro.
Ad oggi è in corso la prevista verifica tecnica, secondo l’iter di legge, del progetto definitivo, affidata ad un soggetto terzo. Quindi, a seguito dell’accettazione della prevista convenzione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, vi sarà l’avvio delle procedure di gara e l’affidamento della progettazione esecutiva e dei lavori con il metodo dell’appalto integrato. Nel corso del 2021, a seguito dell’esito della gara, la ditta incaricata dovrà redigere il progetto esecutivo che successivamente sarà oggetto prima di verifica e poi di approvazione.
"Ad oggi il programma sta seguendo l’iter ed i tempi di legge previsti per opere di questo tipo. L’inizio delle fasi operative propedeutiche, con la bonifica del sito, rientra infatti nel percorso regolare dell’intervento", si legge nella della Provincia.

“Prosegue l’impegno dell’Amministrazione Provinciale della Spezia per garantire la riqualificazione della rete viaria attraverso la realizzazione di opere concrete e l’attuazione di progetti realizzabili, il tutto nei tempi previsti secondo gli iter ordinario, questo a buona pace di chi fa solo polemica e propaganda: non ci sono opere ferme, anzi i piani dell’Amministrazione Provinciale sul settore viabilità procedono secondo i programmi previsti _ commenta il Presidente Pierluigi Peracchini _ fondamentale poi la costante sinergia con la Regione Liguria che ha permesso di avere le risorse necessarie, anticipandole, che ci hanno consentito di avviare la fase operativa del programma per il ponte di Ceparana. La Provincia della Spezia su questa opera, così come sulle altre pratiche legate alla riqualificazione della rete viaria spezzina, sta garantendo la concreta realizzazione di infrastrutture strategiche da troppo tempo attese. Questo avviene, ad esempio, lungo la strada in località Ripa dove il cantiere per il secondo lotto è aperto e dove si lavora. Non ci siamo mai fermati in questi mesi, neppure durante le fase più acute dell’emergenza Covid,il tutto per dare compimento al programma e proseguire con tutte le opere previste.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News