Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Settembre - ore 13.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia
0,00%
0,00%
0,00%
0,00%
0,00%
0,00%
0,00%
0,00%
0,00%
0,00%
Ultimo aggiornamento: 21/09/2020 13:25:25 Sezioni 0 di 0

Mantenimento del distanziamento sociale sui treni: "Meno "esercito", più treni circolanti e carrozze"

Le richieste del Comitato pendolari e residenti delle Cinque Terre e quelle delle sigle sindacali.

binari bollenti
Mantenimento del distanziamento sociale sui treni: "Meno "esercito", più treni circolanti e carrozze"

Cinque Terre - Val di Vara - Le segreterie regionali di Filt Cgil, Uiltrasporti, Fast Confsal e Orsa Ferrovie hanno ribadito anche nelle ultime ore alla Regione Liguria la necessità dell’intervento delle forze dell’ordine dove non venga rispettata la distanza di un metro a bordo treno o l’utilizzo delle mascherine, condizioni assolutamente necessarie per scongiurare la recrudescenza dell’epidemia: il criterio della responsabilità individuale risulta al momento assolutamente insufficiente. Le sigle hanno anche richiesto a De Ferrari di farsi parte attiva con Trenitalia perché vengano rinforzati gli addetti a terra che governino i flussi ai treni ed effettuino la controlleria che a bordo non può più essere effettuata a causa del sovraffollamento.

Sempre a proposito di treni in epoca Covid, anche il Comitato pendolari, residenti e operatori economici delle Cinque Terre ricorrenti al Tar, è intervenuto: "L'obbligo di prenotazione sui treni Ic e Fb per gli abbonati in possesso di carta Tuttotreno ha già provocato in diversi casi, in occasione di cancellazioni e ritardi, disagi gravi. Non ci sembra che sia quindi opportuna l'introduzione di tale modello anche per il servizio regionale. Il coinvolgimento dell’”esercito” non è la soluzione rispetto ad un problema di sovraffollamento dovuto ad un servizio insufficiente".

Il Comitato interpella la regione affinchè intervenga su Trenitalia per un incremento del servizio su tutte le tratte regionali: "Si usi tutto il materiale a disposizione per fornire maggior numero di convogli e quindi superiori garanzie di distanziamento sociale vista anche la mancata reintroduzione di svariati treni esistenti in periodo pre -emergenziale. Si renda possibile in via primaria lo svolgimento del servizio del personale viaggiante, garantendone adeguata presenza a bordo, affiancato dal personale Polfer, e non concentri le proprie risorse verso la regolazione dei flussi a terra, azione di dubbia efficacia".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News