Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 26 Giugno - ore 00.32

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia
Ultimo aggiornamento: 26/06/2017 00:24:11 Sezioni 89 di 96 Tutti i risultati >>

Legambiente e Touring promuovono Cinque Terre e Porto Venere

Benino la Riviera, mentre raccolgono soltanto 'due vele' Lerici, Ameglia e Marinella.

Legambiente e Touring promuovono Cinque Terre e Porto Venere

Cinque Terre - Val di Vara - Rinnovamento per 'Il mare più bello' 2017, la guida di Legambiente e Touring Club Italiano che quest’anno offre ai suoi lettori una nuova bussola, quella dei comprensori turistici, per orientarsi tra le tante località marine e lacustri della Penisola. La guida mette in fila oltre cento comprensori (tra marini e lacustri), ossia territori vasti che possono contenere anche più comuni. Una scelta dettata dal fatto che chi va in vacanza non si ferma al confine amministrativo, ma visita spesso un territorio più ampio optando per modalità di turismo itinerante.

Ecco perché quest’anno 'Il Mare più bello' non assegna le ambite 'Cinque vele' ai singoli comuni, ma ad interi comprensori turistici scelti secondo i tradizionali criteri della guida e all’interno dei quali è poi possibile scoprire i singoli comuni che ne fanno parte, con le realtive valutazioni. Nel 2017 sono 21 comprensori turistici che hanno ottenuto il riconoscimento delle 'Cinque vele': 15 quelli marini e 6 quelli lacustri. In Liguria emerge il quattordicesimo posto delle Cinque Terre, con ben 'Cinque vele'. "Un posto di tutto riguardo - si legge nella nota di Legambiente - per i servizi che ha sviluppato: grazie alla Cinque Terre Card multiservizi l'Ente parco può impegnare in agricoltura fondi che arrivano dal settore turistico: il Parco assegna agli agricoltori le pietre per la ricostruzione ed il mantenimento dei muretti a secco e facilita il trasporto con l’elicottero nei siti di difficile accessibilità, consegna le piantine di vite per la futura semina. Il Parco nazionale delle Cinque Terre, tra le principali attività di sostegno all’agricoltura con i proventi derivanti dalla Card (e per favorire l’integrazione), ha istituito la Banca del Lavoro che offre ai richiedenti la disponibilità gratuita di personale qualificato individuato fra i migranti a supporto delle attività agricole di recupero e manutenzione dei terrazzamenti ricadenti nei Comuni di Riomaggiore, Monterosso al Mare e Vernazza. Grazie agli introiti derivanti dalla Card è possibile il mantenimento delle monorotaie indispensabili all’agricoltura per il trasporto verticale di pesi".
Il quadro spezzino comprende anche le ottime quattro vele di Portovenere, e le tre vele ottenute dal comprensorio Baie di levante (Levanto, Framura, Deiva). Due vele soltanto per il comprensorio Montemarcello (Ameglia, Marinella di Sarzana, Lerici).
Lo spezzino è il meglio dello scenario ligure, dove Tigullio e Golfo Paradisoprendono tre vele mentre le riviere savonese e imperiese si contentano di due.

"La nuova Guida Blu - commenta Santo Grammatico, Presidente di Legambiente Liguria - restituisce una visione moderna delle modalità di fruizione dei territori dei turisti italiani e internazionali. Questi li frequentano oltre i confini comunali guardando alla qualità culturale, ambientale, storico artistica, enogastronomica, dei comprensori. Una visione che prelude una grande alleanza tra gli enti locali territoriali affinché migliorino qualità dei servizi offerti e, nell'ottica di un turismo sostenibile, si attivino programmi e azioni per rendere minore l'impatto energetico e ambientale delle strutture di accoglienza e si ampli l'offerta di mobilità sui treni per raggiungere la Liguria".

Se la Guida Blu mette in evidenza il mare più bello d'Italia, in Liguria Legambiente non dimentica l'intima correlazione tra costa ed entroterra. Per questo devono essere considerate vere e proprie infrastrutture, i sentieri di collegamento all'entroterra, che richiamano trekker e gli utilizzatori di mountain bike da tutta europa, e le piste ciclabili. Per garantire la sostenibilità del nostro territorio sarà necessario promuovere una campagna per raggiungere le località di villeggiatura utilizzando il treno evitando e scoraggiando l'utilizzo delle autovetture che saturano i nostri borghi e le autostrade. Non è costruendo ulteriori infrastrutture stradali e parcheggi che si eviterà il collasso estivo della nostra regione, perché queste continueranno al contrario ad essere attrattori di traffico. E' necessario ampliare l'offerta di mobilità dei turisti e dei cittadini ma per essere non invasivi, vanno aumentati i convogli su ferro da/per la Liguria in particolare dalle regioni limitrofe che da sole rappresentano un bacino di utenza turistica di oltre dieci milioni di persone. L'introduzione di treni durante i ponti festivi ha già dimostrato che se vi è l'offerta i cittadini la utilizzano.

I comprensori turistici raccolti nella guida ll mare più bello 2017 sono stati individuati sulla base dei dati raccolti da Legambiente sulle caratteristiche delle qualità ambientali e di quelle dei servizi ricettivi: uso del suolo, degrado del paesaggio e biodiversità, attività turistiche; stato delle aree costiere; mobilità; energia; acqua e depurazione; rifiuti; iniziative per la sostenibilità; sicurezza alimentare e produzioni tipiche; mare, spiagge ed entroterra, struttura sociale e sanitaria. I dati sono stati integrati dalle valutazioni espresse dai circoli locali e dall’equipaggio di Goletta Verde.
La guida 'Il mare più bello', edita dal Touring Club Italiano in collaborazione con BCC Credito Cooperativo, è da oggi in libreria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure