Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 18 Settembre - ore 11.55

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Dopo l'estate il centro di Levanto si rifa il trucco

Dopo gli incontri è il momento di agire: da ottobre il via ai lavori. Coinvolte via Dante e piazza Staglieno con i giardini pubblici: al posto dell'asfalto una pavimentazione in ceramica. Interventi anche davanti al Casinò e Piazza Colombo.

illuminazione sospesa
Dopo l'estate il centro di Levanto si rifa il trucco

Cinque Terre - Val di Vara - L’amministrazione comunale di Levanto spinge sull’acceleratore degli investimenti pubblici sulle infrastrutture, mette in cantiere un progetto complessivo per la valorizzazione del centro urbano da circa tre milioni di euro, inserisce nel Bilancio 2019 che sottoporrà al Consiglio comunale martedì 19 marzo un primo lotto da un milione da realizzare tra il prossimo ottobre e l’inizio della stagione turistica del 2020, e nel frattempo chiama a raccolta tutti gli operatori economici delle aree interessate per illustrare il progetto preliminare e recepire impressioni, suggerimenti ed osservazioni che portino ad un’opera totalmente condivisa di restyling del “cuore” del paese. Nel corso della riunione che si è tenuta mercoledì 13 marzo nella sala consiliare per la presentazione (con la proiezione di “slide”) dell’idea elaborata dallo studio “KK Architetti associati”, il sindaco, Ilario Agata, ha così riassunto la filosofia dell’intervento, racchiuso nel vasto quadrilatero sul quale insiste attualmente la “Zona a traffico limitato” estiva ma con un baricentro posto lungo via Dante e in piazza Staglieno.

“Il nostro obiettivo – ha spiegato ai numerosi operatori presenti - è investire su una riqualificazione del centro che aiuti a rendere più gradevoli e funzionali tutte le attività che compongono il tessuto produttivo del nostro paese, che va oltre la ricettività e la ristorazione ma offre un’offerta pressoché completa di categorie merceologiche. Abbiamo lavorato dallo scorso giugno incontrando tutte le parti che saranno coinvolte nel progetto: dalle società di servizi come Acam-Iren ed Enel (per concertare gli interventi su rete fognaria e idrica e illuminazione) ai rappresentanti le categorie produttive. Ma vogliamo che questo percorso sia condiviso anche dai singoli esercenti e frutto di una collaborazione con tutti gli operatori, sia per migliorare l’idea iniziale che per affrontare tutte le eventuali problematiche connesse alla presenza dei cantieri, che comunque sarà contenuta tra ottobre e marzo”.

Al centro del progetto preliminare (illustrato dall’architetto Simone Moggia), e oggetto del primo intervento da un milione di euro, l’area che comprende via Dante e piazza Staglieno con i giardini pubblici. Via l’asfalto dalle strade: al suo posto una pavimentazione in lastre di ceramica, più sottili rispetto alla pietra ma più resistenti al traffico veicolare (che verrà mantenuto inalterato), con capacità drenanti e in due tonalità di grigio e dei “segna passo” divisori per differenziare la parte carrabile da quella pedonale. In corrispondenza dei giardini pubblici verranno creati due spazi di collegamento tra la strada e l’area verde, che si inseriranno in quest’ultima col compito di conferire più unità alle due parti. Via dai giardini i sassolini: al loro posto sarà stesa della ghiaia bloccata da resine trasparenti e drenanti.

L’illuminazione “sospesa” con cavi stesi tra gli edifici sarà sostituita da proiettori a led collocati direttamente sulle facciate. Lo spiazzo tra piazza Staglieno e corso Italia, davanti all’ingresso dello stabilimento balneare “Casinò”, verrà ampliato e reso oggetto di un interveto di miglioramento estetico. Questo il contenuto del primo lotto, che sarà realizzato da ottobre 2019 a marzo 2020. Il progetto complessivo prevede anche il restyling di Piazza Colombo (attualmente la pavimentazione è un mix disomogeneo di materiali: sarà resa uniforme e l’area sarà oggetto di interventi per realizzare punti di sosta e sedute di tipologie diverse, mentre una delle arcate del viadotto ospiterà un bagno pubblico autopulente), la riqualificazione di tutto il perimetro attorno a piazza Staglieno e la pavimentazione di corso Italia (fino a via Mazzini), via Jacopo (dall’incrocio con via Dante fino a quello con via Marconi) e via Cairoli.
Un’opera complessiva da tre milioni di euro. Il Comune ha già dato il via alla raccolta delle osservazioni dei titolari o gestori delle attività commerciali dell’area interessata dall’intervento: entro il 31 marzo sarà possibile scaricare dal sito dell’ente il modulo apposito e inviarlo alla mail sindaco@comune.levanto.sp.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News