Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 10 Dicembre - ore 22.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Cinque Terre, stazioni sotto i ferri. Lavori per 20 milioni

Barriere architettoniche, marciapiedi, riqualificazioni. Interventi anche nelle gallerie. D'obbligo qualche modifica alla circolazione.

Cinque Terre, stazioni sotto i ferri. Lavori per 20 milioni

Cinque Terre - Val di Vara - Importanti interventi di riqualificazione e per l’abbattimento delle barriere architettoniche nelle stazioni del Parco nazionale delle Cinque Terre e opere di potenziamento infrastrutturale tra Deiva Marina e La Spezia. Questo il menù presentato stamani dai direttori di Rete ferroviaria italiana, Marco Torassa e Marco Toccafondi, in un incontro organizzato dalla Regione Liguria a cui ha partecipato l’Assessore ai trasporti Giovanni Berrino assieme ai rappresentanti dei Comuni interessati e del Parco.

Programmati nel prossimo quadriennio (2017-2020) con un investimento complessivo di circa venti milioni di euro, gli interventi rientrano nell'ambito di un protocollo in corso di definizione con la Regione Liguria che segue la sottoscrizione dell'Accordo quadro del 27 gennaio 2017. Oggetto del protocollo è la mappatura della situazione attuale e la programmazione di interventi di miglioramento del decoro e di abbattimento delle barriere architettoniche per favorire l’accessibilità delle stazioni e l’interscambio con altre modalità di trasporto.

Le attività, avviate a Monterosso e Vernazza, interesseranno anche i borghi di Corniglia, Riomaggiore e Manarola con l’innalzamento dei marciapiedi a 55 centimetri – lo standard previsto a livello europeo per i servizi ferroviari metropolitani – per facilitare l’accesso ai treni, laddove la curvatura dei marciapiedi lo consente, l’abbattimento delle barriere architettoniche, la riqualificazione dei fabbricati di stazione, sottopassi e pensiline oltre al potenziamento dell’illuminazione e a nuovi impianti per l’informazione al pubblico.

La prima fase, il cui termine è previsto entro l’estate per una prima tranche di investimenti di 2,5 milioni di euro, prevede l’ammodernamento degli impianti di informazione al pubblico con nuove periferiche di ultima generazione e il rifacimento dei servizi igienici in tutte le stazioni.

A Vernazza è stata aumentata l’illuminazione in galleria in prossimità del marciapiede e saranno implementate le indicazioni per regolare i flussi di entrata e uscita dalla stazione.

A Monterosso è in corso l’allargamento del terzo marciapiede e l’innalzamento del primo marciapiede a 55 centimetri oltre alla predisposizione e successiva installazione dell’ascensore. Inoltre, sarà riqualificato e ammodernato l’atrio biglietteria - Parco Cinque Terre Point.

“Sono interventi che migliorano e rendono più accessibili le stazioni del Parco delle Cinque Terre – commenta l'assessore Berrino –. Riteniamo che, dal 2015 a oggi, si siano fatti già passi importanti verso un sempre maggiore efficientamento del servizio ferroviario all'interno delle Cinque Terre: gli interventi già in programma dimostrano che l'impegno continua. Oltre ai lavori di restyling delle stazioni e di eliminazione delle criticità infrastrutturali sulla tratta, siamo al lavoro, insieme ai Comuni del Parco, per realizzare una segnaletica, all'interno delle stazioni, che sia di immediata identificazione del brand delle Cinque Terre che considero strategica anche come assessore al turismo”.

Infine, la tratta Deiva Marina-La Spezia è interessata da importanti lavori di manutenzione straordinaria di alcune gallerie e di rinnovo totale dell’armamento (pietrisco, traversine e rotaie) per una lunghezza di dieci chilometri che proseguiranno anche nei prossimi mesi con un investimento, per il 2017, di 8 milioni di euro.
Le attività si stanno svolgendo, e sarà così anche nei prossimi mesi, in orario diurno e senza interferire con la circolazione.
Per il completamento dei lavori sarà necessario, in una breve fascia oraria notturna (in alcune giornate infrasettimanali dei mesi di aprile e maggio), sospenderla sospensione la circolazione ferroviaria e modificare il programma orario di due treni regionali. In particolare il R 11379 Genova (22.38) - La Spezia (00.35) sarà limitato a Sestri Levante, il proseguimento per la Spezia sarà effettuato con il treno IC 687 che attenderà l'arrivo del regionale a Sestri Levante e che potrà essere utilizzato dai viaggiatori in possesso di abbonamento regionale senza alcun sovrapprezzo. Da Sestri Levante sarà disponibile un collegamento straordinario in partenza alle 22.56 (arrivo a La Spezia 23.56).
Coinvolto anche il Regionale 24478 La Spezia (00.50) - Sestri Levante (2.00) che sarà anticipato in alle 0.11 (arrivo a Sestri Levante 1.11).
In accordo con la Regione Liguria, non sono previste modifiche all’offerta ferroviaria nei fine settimana (da venerdì a domenica), durante le Festività Pasquali e nei ponti del 25 Aprile e 1° Maggio.
L’informazione completa sarà disponibile, come di consueto, su tutti i canali di vendita di Trenitalia e nelle stazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Via le macchine, Piazza Beverini solo per i pedoni. Voi cosa ne pensate?































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure