Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 23 Aprile - ore 22.49

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Cinque Terre, i sentieri si preparano al ponte del 25 aprile

Verde Azzurro sotto i ferri. Resasco: "Stiamo seguendo piano per manutenzione continua".

Cinque Terre, i sentieri si preparano al ponte del 25 aprile

Cinque Terre - Val di Vara - In queste ore la ditta incaricata dal Parco nazionale delle Cinque Terre sta effettuando importanti interventi di mitigazione del rischio e di ripristino della viabilità sul tratto da Vernazza a Corniglia del Sentiero Verde Azzurro (SVA). In particolare le maestranze sono impegnate nelle operazioni di disgaggio delle rocce, svuotamento delle barriere paramassi e nella ricostruzione dei muri a secco - senza sosta anche durante le festività per recuperare i giorni di stop dovuti al maltempo. Si prevede la riapertura per il prossimo fine settimana.

Continuano invece ad essere fruibili non solo il tratto SVA da Vernazza a Monterosso ma anche i numerosi percorsi della rete escursionistica del Parco Cinque Terre che si sviluppa per oltre 120 chilometri attraverso itinerari di costa, mezza costa, crinale e relative arterie verticali di collegamento.

Come sottolinea il presidente Vincenzo Resasco "le condizioni meteo dei mesi scorsi, oltre a produrre il crollo di numerosi muri a secco non hanno reso possibile un lavoro continuativo sul tratto SVA, oggetto degli interventi più consistenti".
Garantire la stabilità di questi sentieri, molto fragili, nati per uso agricolo ed oggi soggetti a consistenti flussi turistici richiede un impegno costante del Parco. "Stiamo seguendo un piano di interventi per garantire una manutenzione continua sui percorsi - continua Resasco - che sarà realizzata anche attraverso il supporto delle aziende agricole e dalle associazioni che presidiano il territorio 365 giorni l'anno".

Oltre all'impegno sulle infrastrutture il Parco sta lavorando sul fronte della valorizzazione della rete sentieristica e la gestione e dei flussi, anche in vista del ponte del 25 aprile. "Come sperimentato già in occasione delle festività pasquali - continua il numero uno di Via Discovolo e aumenteremo il presidio sui sentieri grazie alla presenza delle GEV, del CAI e Soccorso Alpino che si coordineranno con il personale delle accoglienze. La parziale chiusura del tratto SVA non deve scoraggiare gli appassionati di trekking perchè l'Area Protetta dispone di un ricco patrimonio sentieristico che consente di apprezzare tutto il territorio attraverso percorsi per tutti i gusti, con panorami inediti, punti di interesse storico-naturalistici e diversi livelli di difficoltà. Il nostro obiettivo è quello di realizzare una comunicazione sempre più mirata al turismo attivo e consapevole, il pubblico adatto per apprezzare la vocazione outdoor dell'area protetta e per compredere la fragilità del nostro paesaggio verticale".

Una ricchezza da affrontare con l'abbligliamento, le calzature ed il grado di preparazione adeguati, come recita il Vademecum dell'escursionista elaborato dal Parco. A proposito, eccolo:

1. Scegli gli itinerari in funzione delle capacità fisiche e tecniche

2. Documentati sulle caratteristiche del percorso assumendo informazioni tramite lo studio della carta topografica (distanze, dislivello, sorgenti, fontane, rifugi, ecc.) e chiedendo notizie sull'effettiva percorribilità dei sentieri. Studia gli eventuali itinerari alternativi per il rientro

3. Provvedi ad abbigliamento ed equipaggiamento consono all'impegno e alla lunghezza dell'escursione (abbigliamento intimo di ricambio, pile, giacca a vento, guanti, cappello, scarponi, occhiali da sole, crema solare, generi di conforto alimentare)

4. Non dimenticare di inserire nello zaino l'occorrente per eventuali situazioni di emergenza (telo termico, lampada frontale, telefonino, coltello, bussola, ecc.) insieme ad un piccolo kit di pronto soccorso

5. Non intraprendere un'escursione da solo e in ogni caso comunica, ad una persona di fiducia, l'itinerario che prevedi di percorrere

6. Informati sulle previsioni meteorologiche consultando la nostra pagina meteo oppure il sito www.meteomont.org, e osserva sul posto costantemente l'evoluzione delle condizioni atmosferiche, specie vento e temperatura.

7. Se hai qualche dubbio sul percorso, torna indietro. A volte è meglio rinunciare che rischiare l'insidia del maltempo.
Si ricorda comunque che è vietato percorrere i sentieri in condizioni meteo avverse, dato che si può mettere a rischio la propria ed altrui incolumità

8. Riporta sempre a valle i tuoi rifiuti

9. Rispetta la flora e la fauna . Rispetta le culture e le tradizioni locali

10 Non abbandonare mai il sentiero segnalato.

11. Per le emergenze fai riferimento al 112, servizio di pronto intervento

12. Tieni sempre i tuoi amici a 4 zampe al guinzaglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Stagione virtualmente finita in casa Spezia, tempo di bilanci. Chi merita la conferma nel settore tecnico secondo i lettori?

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News