Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 27 Novembre - ore 21.02

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Calice, alcuni abitanti: "Costretti ad affollare i supermercati di Bolano"

L'appello al sindaco
Calice, alcuni abitanti: "Costretti ad affollare i supermercati di Bolano"

Cinque Terre - Val di Vara - "Apprendiamo a mezzo stampa che i sindaci di Bolano, Follo e Vezzano Ligure, grazie all'attenzione del Prefetto, hanno acconsentito ai loro concittadini di recarsi alla Spezia o a Santo Stefano Magra per usufruire dei supermercati, considerando che Albiano Magra chiaramente ha necessità di riversarsi sui comuni limitrofi essendo da mesi isolato. Ci chiediamo: noi residenti di Calice al Cornoviglio, che abbiamo a disposizione solo piccoli negozi seppur forniti ma nessun centro ad esempio di vendita di carne o pesce, quindi generi di prima necessità, come dovremmo fare non avendo l'autorizzazione ad andare oltre al luogo più vicino?". Alcuni abitanti di Calice si rivolgono a CDS per farsi sentire dal primo cittadino Mario Scampelli.

"Perché se i sindaci sopracitati hanno fatto tutto questo per scongiurare assembramenti nei loro supermercati, senza questa possibilità è chiaro che noi non potremo fare niente altro che recarci lì, nei luoghi già molto frequentati e per i quali chi amministra ha scelto di evitare ulteriori code per ragioni sanitarie. Il sindaco di Calice al Cornoviglio non compare tra i firmatari di questa ordinanza. Nella nostra piccola comunità il senso di solidarietà è enorme ma vorremmo anche essere ascoltati di più. In molti hanno fatto presente al sindaco e non solo questa necessità ma sembra non esserci risposta utile a risolvere il nostro problema. Sappiano dunque i cittadini di Bolano che se nonostante tutto non potranno evitare code, sarà perché qualcuno non ha pensato che i piccoli comuni dell'entroterra hanno bisogno di beni primari che chiaramente non hanno a disposizione all'interno del loro comune e per approvvigionamenti sono costretti ad invadere comuni limitrofi, nei quali gli amministratori hanno trovato ottime soluzioni per evitare pericolosi assembramenti. Diversamente ci ripensi sindaco Scampelli. Se conosce bene il territorio - concludono i residenti - sa di cosa parliamo. Non abbiamo un vigile urbano, non c'è la caserma dei carabinieri tutto è lasciato alla buona volontà e all'attaccamento profondo a questa terra e ai suoi abitanti. Ma oltre quello un cittadino non può fare, è compito di una amministrazione".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News