Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 22 Ottobre - ore 13.14

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Qual è il ricavo dalle tariffe ferroviarie alle Cinque Terre? Vogliamo delle risposte"

Cittadini, pendolari e amministratori interpellano Berrino: "L'inverno è vicino e ci rispondono che non ci sono soldi".

`Qual è il ricavo dalle tariffe ferroviarie alle Cinque Terre? Vogliamo delle risposte`

Cinque Terre - Val di Vara - Mancano le risposte sull’entità dei ricavi da tariffe alle Cinque Terre. A porre la questione sono dai rappresentanti delle categorie sostenitrici del ricorso al TAR che interpellano l’assessore Berrino per ottenere risposte chiare sull’annosa questione del servizio ferroviario in vista dell’arrivo dell’inverno.
In una nota spiegano: “Ancora una volta, alla legittima richiesta di operatori, cittadini e pendolari delle Cinque Terre, sostenuti anche dai sindaci (ed anche dal Presidente del Parco, per quanto non menzioni le esigenze dei residenti, ma quelle dei turisti) di un servizio ferroviario adeguato nel periodo invernale, l’Assessore Berrino non sa altro che rispondere con la solita litania del “non ci sono soldi”. Al secondo anno di tariffe maggiorate nelle 5Terre, ancora adesso operatori, cittadini e pendolari aspettano dall’Assessore Berrino risposte sull’entità dei ricavi da tariffe”.
“Come è possibile - chiedono a gran voce - che non ci siano i fondi di fronte a milioni di turisti che ad ogni stagione pagano una tariffa pesantemente maggiorata per fare i pochi chilometri tra Levanto e La Spezia o anche solo gli 800 metri tra Riomaggiore e Manarola? Com’è possibile che non ci siano fondi come sostiene l’Assessore Berrino quando anche le regolari tariffe regionali liguri sono tra le più care d’Italia e hanno avuto continui aumenti negli anni e un aumento del 5% meno di un anno fa? Com’è possibile che non ci siano fondi quando la Liguria ha record nazionali di utilizzatori del mezzo ferroviario a fronte di un servizio che è considerato insoddisfacente dai comitati di pendolari di tutta la regione? Com’è possibile che non ci siano fondi quando i ricavi da tariffa in Liguria coprono già da anni il 50% dei costi mentre in tutte le altre regioni si arriva al minimo previsto dalla legge del 35% o poco di più?”.
“Probabilmente - puntualizzano - questo è possibile perché l’Assessore Berrino ha firmato un contratto con Trenitalia che garantisce il 100% degli utili all’azienda piuttosto che farli ritornare alla Regione per essere reinvestiti sul servizio stesso. Questo è quanto successo fino ad adesso. E questo succederà ancora se verrà firmato il Contrato di Servizio di 15 anni che prevede nuovamente che il 100% dei ricavi da tariffa vadano all’azienda invece di ritornare alla Regione”.
“Invece di continuare a dire che “non ci sono fondi” - concludono- per offrire un servizio adeguato anche nel periodo invernale nelle 5Terre ed anche per il servizio nelle altre linee della regione, l’Assessore Berrino e l’Ente Regione Liguria ridiscutano gli accordi con le ferrovie e firmino finalmente contratti che siano a vantaggio dei cittadini di cui sono i rappresentanti, nelle 5Terre così come nel resto della Liguria”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure