Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 15 Agosto - ore 20.47

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Passare in fila indiana e bastoni da passeggio: i nemici dei muretti a secco"

L'associazione Uniti per Corniglia vuol sensibilizzare i turisti sulla fragilità delle Cinque Terre. Codeglia: "Basta un solo sasso scalzato per far crollare un intero terrazzamento".

"Passare in fila indiana e bastoni da passeggio: i nemici dei muretti a secco"

Cinque Terre - Val di Vara - A seguito dell’apertura della mostra “Paesaggi terrazzati in Italia e nel mondo”, allestita nell’Oratorio dei Disciplinati di piazza Taragio a Corniglia, visitabile fino al 5 agosto con orario dalle 10.30 alle 21.30, l’associazione Uniti per Corniglia organizza per domenica 29 luglio un’escursione sui sentieri dei muretti a secco delle Cinque Terre. L’evento è organizzato in collaborazione con la sezione della Spezia del Cai.

Com’è evidente dal motto scelto per la mostra fotografica, “choosing the future”, i terrazzamenti non rappresentano unicamente un patrimonio ambientale e agricolo del passato, ma una scelta fondamentale per il futuro: alla base c’è la salvaguardia del territorio, così da preservarlo dall’abbandono, e la valorizzazione di luoghi lontani dal mondo urbano ma allo stesso tempo portatori di nuove iniziative e diversi modi di vivere. È questa la scommessa da vincere per il futuro, per la stabilità idrogeologica del territorio, per la biodiversità che conserva e per la bellezza rende unico il paesaggio delle Cinque terre.

Spiega Alberto Codeglia, presidente dell’associazione Uniti per Corniglia: “Vogliamo far comprendere all’escursionista come il nostro territorio sia fragile e trasmettergli norme di comportamento necessarie da rispettare quando si affrontano i sentieri, un tempo percorsi solo dai contadini per raggiungere i terrazzamenti più alti: è un fatto di cultura, come una visita in un museo a cielo aperto, forgiato dall’uomo con centinaia di anni di sapiente e faticoso lavoro. Non a caso l’Unesco ha riconosciuto il territorio delle Cinque Terre come patrimonio dell’Umanità”. E prosegue con alcune indicazioni fondamentali: “Togliere un solo sasso dal selciato vuol dire indebolire la tenuta del muretto a secco. Per questo motivo, la nostra associazione fa appello a tutti gli escursionisti, affinché non utilizzino i bastoncini da trekking con le punte di ferro, da sostituire con basi in gomma. Senza dimenticare l’importanza di non affrontare in fila indiana la sommità del calpestio del muretto, ma di intervallare il carico di ogni persona con adeguate distanze (2 o 3 metri sarebbero sufficienti).

Questo è lo spirito della camminata di domenica 29 luglio, con partenza alle ore 8 da piazza Ciapa a Corniglia, con adeguato abbigliamento escursionistico.
La prenotazione è obbligatoria (massimo 25 partecipanti), rivolgendosi al Caffè Matteo di piazza Taragio o alla A Butiega di Vincenzo di via Fieschi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News