Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 15 Luglio - ore 22.22

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Follo cardioprotetta", nel ricordo del volontario Stefano Franci

sicurezza
"Follo cardioprotetta", nel ricordo del volontario Stefano Franci

Cinque Terre - Val di Vara - Si è svolta ieri pomeriggio, nell'ambito della "Festa del Volontariato" organizzata dal Comitato della Croce Rossa locale presso il Parco Comunale di Follo, la presentazione del progetto "Follo cardioprotetta, Stefano nel cuore".
Il progetto, patrocinato dall'Amministrazione comunale, prevede l'installazione nelle frazioni del territorio comunale di Follo: Bastremoli, Carnea, Follo Alto, Pian Battolla, Pian di Follo, Sorbolo, Tivegna, Valdurasca, di defibrillatori semi automatici, che verrnno acquistati dalle Pro Loco.

Volontari/istruttori del Comitato della Croce Rossa Italiana di Follo, capofila del progetto, proseguiranno la formazione gratuita dei cittadini all'uso del DAE, già iniziata per le frazioni di Follo Alto e Piana Battolla
Il progetto è dedicato a Stefano Franci, volontario della Croce Rossa di Follo, deceduto proprio a causa di un arresto cardiaco. Alla presentazione erano presenti, oltre a molti cittadini, anche il Sindaco del Comune di Follo, Rita Mazzi e la moglie di Stefano Franci. Entrambe hanno espresso parole di gratitudine e di ringraziamento per i volontari della CRI di Follo per l'importante e insostituibile servizio che quotidianamente svolgono per la comunità.

Al termine della presentazione, i volontari hanno eseguito la simulazione di un arresto cardiaco e l'intervento sul "paziente", dimostrazioni di manovre di disotruzione pediatrica e la consegna degli attestati ai cittadini delle frazioni Piana Battola e Follo alto. Ogni anno in Italia circa 70.000 persone sono vittime di un arresto cardiaco improvviso e circa un terzo degli arresti cardiaci si verifica nei luoghi pubblici.

L’arresto cardiaco è una delle principali cause di morte, può colpire chiunque, in qualunque momento e in qualunque posto, e può essere combattuto solo entro i primi minuti, praticando la rianimazione cardiopolmonare e utilizzando il defibrillatore, che è un apparecchio semplice e sicuro. Raggiungere una persona colta da un arresto cardiaco improvviso, soprattutto nelle frazioni, può risultare difficoltoso, a causa di molteplici fattori che possono rallentare il soccorso. In base alle statistiche annuali, risulta che difficilmente i soccorsi riescono ad arrivare entro dieci minuti dall'accaduto.

"La presenza sul territorio comunale di postazioni di defibrillazione opportunamente posizionate e segnalate, e di cittadini in grado di riconoscere rapidamente un arresto cardiaco, di praticare una rianimazione cardiopolmonare e di utilizzare il defibrillatore, può permettere di donare una seconda chance di vita ad una persona. Quella chance che, purtroppo, il nostro amico Stefano non ha avuto" - dice il Presidente del Comitato della Croce Rossa di Follo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































Lo Spezia 19/20 prende forma, secondo voi oggi è più forte o più debole del suo predecessore?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News