Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 19 Agosto - ore 22.01

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Gianardi bussa, Sergi risponde: pari il "Derby della Costa" | Foto

Due eurogol dei due centrocampisi decidono il derby più sentito tra i dilettanti spezzini. Partita brutta e spigolosa come spesso sono i derby. Spettacolare il colpo d'occhio di tribuna e tifosi.

Gianardi bussa, Sergi risponde: pari il "Derby della Costa"

La Spezia - Chiunque si fosse trovato a passare nei pressi del campo "Astorre Tanca" di La Spezia alle ore 10:30 di Domenica 8 Marzo in una soleggiata e ventosa mattina avrebbe potuto godere di uno spettacolare colpo d'occhio che raramente si può ammirare nei campi dilettantistici. Era infatti in programma il "Derby della Costa" tra Cadimare" e Forza e Coraggio ed in tribuna gli "Ultras Cadamatti ed i "Boys Ria" non si sono risparmiati un attimo! Colori, suoni, cori, canzoni, sfottò, razzi, fumogeni (un po' troppi questi per la verità) ed incitamento per oltre 90' minuti di pura passione per ottenere la "supremazia" di un borgo sull'altro. In campo è stata la partita che più o meno ti potevi aspettare. Non bella, non spettacolare, ma spigolosa, fisica, tesa con una grande carica agonistica da parte delle due squadre che assolutamente non volevano perdere il confronto. Schieramenti che si specchiavano in loro stessi con due classici 4 - 4 - 2 dove i bianconeri erano privi dello squalificato Bianchi, al suo posto fascia di capitano alla bandiera cadamota Giampietri in coppia con Vincenzi. Figoli in mediana a fare filtro con Gianardi F. al suo fianco. Biancorossi che proponevano Bertanelli - Tacchini in attacco, Giovanetti in regia e le fasce presidiate da Consentino e Sergi. Dopo il fischio del Sig. Di Santo la gara stenta a decollare, ma sono gli ospiti che esercitano un maggiore possesso palla con Giovannetti che si trova a perfetto agio nel cuore della mediana. Il maggiore possesso palla rimane però abbastanza fine a se stesso perchè di occasioni da rete non se ne vedono. Provano a scaldare le polveri Arecco con un tiro alto sulla traversa e poi Gianardi F. e Cosentino entrambi su punizione, entrambe senza esito. Si registra anche un bel lancio di Rivi che serve a sinistra Bertanelli il quale prova a smarcare al centro Tacchini, ma la palla era già uscita. Portieri inoperosi. Al 15° bello il numero con cui Giampietri libera Cristina che prova il cross dalla sinistra, respinge Sansica, riprende ancora l'ex di turno che calcia sull'esterno della rete. E' un lampo in mezzo ad una gara spezzettata dove si vedono soprattutto calci da fermo. Al 20° steso Vincenzi, prova Gianardi: tiro centrale e punizione facilmente parata dal portiere ospite. Al 26°, sempre sugli sviluppi di un calcio da fermo, Bertanelli centra per capitan Ravenna che realizza di testa, ma il gol non è valido perchè Di Santo aveva già fischiato in anticipo fermando l'azione. Il Cadimare fatica a concludere ed al 34° ci riprovano gli ospiti quando Bertanelli crossa da destra trovando l'inserimento ed il colpo di testa di Arecco con il pallone che finisce però sul fondo. Al 36° si vedono i "Pirati" quando Giampietri con un bellissimo assist ispira Vincenzi fermato davanti ad Utkin per fuorigioco. Ma è al 39° che la squadra di mister Pedretti crea la più grande occasione vista nella prima frazione: apertura sulla corsia di destra verso Figoli, il "rosso crinito" centrocampista abbassa la testa ed arriva sul fondo da dove lascia partire un cross rasoterra preciso per Vincenzi che al centro dell'area in spaccata dovrebbe solo appoggiare in porta, ma incredibilmente calcia sul fondo. Nel finale sono i locali ad uscire ed al 42° Giampietri si libera con un grandissimo numero al limite dell'area di Rivi che lo stende e viene ammonito, un giallo che peserà per il giocatore di mister Consoli. L'ultima emozione al 45° ancora da calcio da fermo con l'angolo di Giovannetti ed il successivo stacco di testa di Arecco che Rotoli respinge di pugno. Si chiude quindi sullo 0 - 0 un primo tempo più da sbadigli che da emozioni, anche se è palpabile il pathos che i giocatori respirano in campo sentendo molto la partita. Tutti si aspettano una ripresa più emozionante e le attese non saranno tradite. Passa un solo minuto dal rientro in campo ed ecco un'occasione per i locali quando una punizione scaturita per l'ennesimo fallo subito da Giampietri viene battuta a centro area, Vincenzi stacca di testa ed un difensore ospite salva sulla linea forse con un braccio. Tante le proteste dei locali, ma il Sig. Di Santo sicuro fa cenno di proseguire. Al 52° risposta delle "Furie Rosse" quando Sergi di forza recupera un pallone sulla corsia di destra e lo centra pescando dalla parte opposta uno smarcato Cosentino che controlla e calcia in maniera angolatissima sul secondo palo, il pallone sembra infilarsi in rete, ma Rotoli si tuffa e con la mano di richiamo compie un miracolo deviando in angolo. Grandissima parata per l'ex estremo difensore aquilotto. A seguire bel lancio di Giovannetti che libera Sergi scattato sul filo del fuorigioco verso Rotoli, ma l'arbitro fischia posizione di off - side che sembrava non esserci nella circostanza. Il derby è comunque una partita tesa ed iniziano a farne le spese i protagonisti. Viene infatti allontanato il D.s. Arena dalla panchina ospite e poco dopo mister Pedretti per un battibecco con Bertanelli. A seguire ecco Vincenzi lanciato verso la porta e fermato in posizione irregolare, anche in questo caso come per quello di Sergi rimangono i dubbi. All'ora di gioco Giacomazzi compie un retropassaggio verso Rotoli proteggendo palla dalla pressione del neo entrato Formicola che cade in area chiedendo un rigore che non c'era. Rialzandosi battibecco con il difensore locale, i due vengono a contatto e lo stesso Formicola si lascia cadere in area. Arriva il Sig. Di Santo che ammonisce per simulazione l'esterno biancorosso subissato dai fischi dei tifosi locali. Si arriva al 68° quando il pallone è servito sulla fascia destra per Vincenzi che crossa al centro, la difesa ospite libera e sulla trequarti si impossessa del pallone Gianardi F. che esplode un sinistro angolatissimo e di rara potenza che va ad insaccarsi quasi all'incrocio dei pali toccando il montante. Gol bellissimo e vantaggio per i "Pirati" con la folle corsa dell'ex Termo a festeggiare verso i propri tifosi zittendo con l'indice sulla bocca gli avversari (nella foto di Stefano Stradini, N.d.r.). Poco dopo fuori l'esausto Giampietri, probabilmente il migliore in campo per i locali, e dentro Iaione. La Forza e Coraggio però non ci sta ed al 76° è ancora Sergi a suonare la carica crossando da destra per Tacchini in area, ma l'ex Vezzano è anticipato in due tempi da Rotoli. All'ora l'esterno decide di fare tutto da solo: all'80° Giovannetti recupera l'ennesimo pallone a centrocampo e con il mancino taglia a destra per Sergi che non ci pensa su due volte e calcia di destro di potenza cercando il secondo palo da posizione angolata dal lato corto dell'area di rigore e trovando anche lui un gol bellissimo che vale il pareggio perchè Rotoli vola, ma questa volta non può proprio farci nulla. Anche in questa occasione gran corsa per festeggiare il gol in un ipotetico abbraccio con i propri tifosi (foto in basso di Stefano Stradini, N.d.r.). Passano pochi minuti e proprio i due autori delle reti vengono allontanati dal campo per reciproche scorrettezze. L'ultima emozione da registrare all'87° quando Rivi entra male su Iaione meritandosi il secondo cartellino giallo e dovendo quindi anche lui lasciare preventivamente il terreno di gioco. Nei cinque minuti di recupero non succede altro e la partita termina con un giusto pareggio di 1 - 1. Come detto non una bella partita, il classico derby molto fisico e combattuto con un alta posta in palio per le due contendenti in campo che andava oltre i tre punti. Prima parte in cui si fa preferire la F&C, ma dove le azioni da gol latitano abbastanza. Fase centrale in cui pare meglio il Cadimare, mentre dopo il vantaggio torna a pressare la formazione biancorossa. Splendidi i due gol. Migliori in campo Giampietri per il Cadimare, in cui piace molto anche la coppia di centrali Agrifogli - Montefiori che non fa praticamente mai vedere palla a Bertanelli e Tacchini. Negli ospiti grande prova di Sergi ed ottima anche quella offerta da Giovannetti con una splendida regia per i suoi. Buona la direzione di gara del Sig. Di Santo, non era facile tenere calmi gli animi in una partita del genere e lui dirige con buon piglio.

Tabellino

Cadimare - Forza e Coraggio 1 - 1
Marcatori: 68° Gianardi F. (C), 80° Sergi (F)

Note: 54° allontanato il D.s. Arena (F) dalla panchina, 56° allontanato mister Pedretti (C) dalla panchina, 83° espulsi Gianardi F. e Sergi per reciproche scorrettezze, 87° espulso Rivi (F) per doppia ammonizione.

Cadimare: Rotoli, Giacomazzi, Richerme, Agrifogli, Montefiori, Cristina, Oreggia (46° Liotti), Gianardi F., Vincenzi, Giampietri (70° Iaione), Figoli (84° Partino). All. Pedretti
Forza e Coraggio: Utkin, Rivi, Sansica, Gianardi S. (75° Pindaro), Ravenna, Arecco, Sergi, Giovannetti, Tacchini, Bertanelli, Cosentino (59° Formicola). All. Consoli

Arbitro: Sig. Di Santo di La Spezia

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery
E' grande anche l'esultanza di Sergi per il gol del definitivo 1 - 1 Stefano Stradini


Notizie La Spezia






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News