Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 15 Agosto - ore 09.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Calciomercato, obiettivi e movimenti delle formazioni lunigianesi

Secchiari alla Filattierese, Centofanti al Monti. Podenzana rinuncia alla I Categoria. Mencatelli alla Fivizzanese. L'ex Riccò Pierini nuovo N°1 del Mulazzo. Giannotti, ex Vezzano, alla Villafranchese. Attiva la neo nata Gragnolese

Calciomercato, obiettivi e movimenti delle formazioni lunigianesi

In vista della nuova stagione calcistica le compagini del territorio della Lunigiana al momento (non sono escluse altre nuove affiliate) sono tredici club suddivisi nei vari campionati appartenenza.

Il gradino più alto spetta alla Pontremolese 1919 salita lo scorso anno in Eccellenza dove alla data della sospensione definitiva causa covid -19 terminava il suo campionato con ancora cinque turni da smarcare al nono posto. Per la prossima stagione dove da un mese è cambiata la conduzione tecnica da Riccardo Bracaloni al ligure Giuseppe Zuccarelli, gli azzurri si stanno preparando tra le determinanti conferme e nuovi arrivati al nuovo impegnativo torneo.

Nessuna compagine della Lunigiana è iscritta al campionato di Promozione, quindi passiamo direttamente alla Prima categoria dove rimane l’unica a rappresentare la lunigiana c’è il Serricciolo da tanti tornei si è sempre distinta, centrando con continuità gli obiettivi prefissati, giungendo per diversi campionati consecutivi alle finali play off, però purtroppo senza riuscire a fare il meritato (sul campo) salto di categoria.

Il piatto forte delle squadre della lunigiana sono rispettivamente la seconda e terza categoria, per quanto riguarda la seconda resistono le sei “sorelle” quali, Atl. Podemzana, Filattierese, Fivizzanese, Monzone, Monti e Mulazzo. Invece per il torneo di terza categoria che si preannuncia anche per il prossimo avvincente ai nastri di partenza risultano Villafranchese,Vallizeri,Fosdinovo,Palleronese e Gragnolese.

Il fiore all’occhiello del calcio lunigianese è da parecchi lustri il torneo di seconda categoria dove anche per quello si presume che dovrebbe iniziare ad ottobre(salvo eventuali comunicazioni e vari protocolli diramati della C.t.s.) è forza trainante delle varie tifoserie paesane, degli sportivi e di tanti addetti ai lavori. Iniziamo dall’Atletico Podenzana dopo aver duellato a lungo con il Romagnano calcio promosso in prima, e un meritato secondo posto, il club allenato da mister Yuri Angeli riconfermato alla guida del club del “panigaccio” per varie problematiche rinuncia all’ammissione al campionato superiore, lasciando libero un posto per un’altra squadra. L’Atletico che ritornerà a disputare le sue gare interne nel suo impianto in via Cuncia di Podenzana ripartirà con le stesse motivazioni, quelle di far bene e mirare come primo obiettivo quello di piazzarsi nei play off, senza tralasciare l’impegno in coppa toscana.
L’altra cugina Filattierese sembra far le cose in grande stile, almeno sotto l’aspetto tecnico organizzativo, dove ha visto i giallo verdi in questi ultimi tornei lottare per salvarsi anche attraverso i play out, per il prossimo campionato è stato fatto un restyling a 360°, dalla presidenza al direttore sportivo ai dirigenti fino al nuovo allenatore dove la scelta è caduta sull’esperto mister carrarino Augusto Secchiari. Per l’imminente campionato alla “Selva” si auspicano di vedere il club lottare per obiettivi ben diversi, almeno per un posto nella griglia dei play off.

Dalla parte opposta della Lunigiana troviamo la Fivizzanese e Monzone, per quanto riguarda i medicei ripartono con il tecnico ex bomber Marco Mencatelli, intenzionati a proseguire il buon trend dello scorso campionato specialmente nel girone di ritorno.
Il club bianco azzurro presieduto da Piero Fiori al suo secondo mandato, è ottimista in virtù di tutto quello che di buono è stato seminato la scorsa stagione, purtroppo il corona virus ha spezzato tutto e tutti. Vestirà di sicuro la casacca del proprio paese il talentuoso Massimo Mencatelli, gli ultimi campionati disputati con i galletti del Serricciolo, dove lo scorso anno ha messo a referto 15 gol, raggiunge cosi il fratello mister, mettendo a disposizione quantità ma soprattutto qualità per la squadre e compagni.

Passiamo ai granata della Valle del Lucido dove il team di mister Rossano Brizzi(riconfermato) ha guidato il Monzone al terzo posto della graduatoria in coabitazione con l’Atletico Carrara, il sodalizio del presidente Andrea Sisti a sei giornate dal termine con una gara da recuperare(quella del derby con il Podenzana) poteva ambire alle posizioni nobili del girone, ma così non è stato. I programmi ma soprattutto il progetto del club rimangono gli stessi, dare continuità di risultati specialmente di prestazioni per centrare anche nella nuova stagione l’obiettivo dei play off.

Scendiamo di qualche kilometro adiacente al Taverone troviamo il Monti, storico club di ottime tradizioni calcistiche e non. I dragoni reduci da un campionato altalenante(quart’ultimo posto) prima della sospensione, quindi in piena lotta per evitare i paly out, riparte con nuove motivazioni e programmi. Ad allenare i “dragoni” è stato chiamato Fabiano Centofanti uno dei veterani degli allenatori della lunigiana e per brevi parentesi anche della limitrofa liguria. Il Mitico “Juary” è esperto in promozioni e quello di portare le sue squadre a giocarsi il salto di categoria, anche con gli spareggi, Aullese(due campionati vinti consecutivi), Filvilla (dalla terza alla seconda), giovanili della Pontremolese, Filattierese e Vallizeri sono le compagini allenate dal tecnico di Podenzana. Riportare i “veneliesi” in alto è l’intento della storica famiglia Carlotti, con l’arrivo di un condottiero come Centofanti, dei nuovi quali Daniele Scozzari per l’area tecnica, Alessandro Innocenti come preparatore atletico e diverse pedine importanti per completare la squadra dovrebbero dare quel tasso in più per centrare alcuni obiettivi prefissati dal sodalizio.

Infine facciamo tappa in quel di Groppoli dove il club rosso blu del fattivo presidente Paolo Marconi si riprende la scena della seconda categoria. Il Mulazzo ben guidato dal pacato e saggio mister Fabio Giovannacci dopo un inizio così così ha inanellato una serie di ottimi risultati sempre a ridosso delle prime. Il mulazzesi erano scesi dalla seconda lo scorso anno dopo uno sfortunato spareggio contro i pisani della Stella Rossa, ma nella stagione appena interrotta si sono rifatti hanno messo in bacheca l’unico trofeo della stagione conquistando la coppa provinciale battendo nella finale di Aulla il Cerreto, dove ritroveranno i blu cerchiati per nuove sfide. In queste settimane gli addetti ai lavori stanno proseguendo le trattative per rinforzare la squadra, trattative avviate per ritorno al “Calani” soprattutto a portare quell’esperienza che necessita in queste categorie, l’esperto difensore centrale Stefano De Angeli, invece è ufficiale l’arrivo dei fratelli Francesco e Riccardo Bernieri rispettivamente dalla Filattierese e del portiere Luca Pierini.

Capitolo Terza categoria, questo campionato da diverse stagioni è diventato uno dei più importanti e appassionante del nostro comprensorio e non, le lunigianesi che prenderanno parte al prossimo torneo sono Villafranchese, Vallizeri, Fosdinovo, Palleronese e Gragnolese. Iniziamo dal blasonato club di Villafranca, nobile decaduta in virtù di diverse traversie societarie, la nuova Villafranchese (ex Filvilla) si appresta a disputare per il secondo anno la terza categoria (visti i suoi passati un torneo un po' anomalo) con nuovi programmi e obiettivi, a guidare la squadra è stato confermato Fabio Bellotti mister che era subentrato a campionato in corso lo scorso anno ad Andrea Albareni. Di notevole consistenza è stato il primo colpo di mercato ritorna a vestire la casacca giallo blu il bomber di razza Alessandro Giannotti dopo una stagione e mezzo al Vallizeri mette in porta ben 40 gol. Dalla città di Villafranca passiamo a Pallerone anche in questo contesto lo storico club granata da qualche torneo è rimasto in terza, disputando dignitosi campionati. Lo scorso anno dopo la vittoria nel derby sul campo dei Rangers Soliera, arrivava a otto giornate dal termine la sospensione e Moisè e compagni navigavano a metà classifica.Per quanto riguarda il mercato del confermato mister Massimo Preti il sodalizio è nel pieno delle trattative per individuare le pedine da inserire nel nuovo scacchiere.

Infine ad un anno dalla prematura scomparsa tutto il club granata ricorda la persona di Fabrizio Lombardi dirigente storico e trainante prima del Serricciolo e soprattutto della Palleronese e del calcio della lunigiana con una messa di suffragio presso la chiesa di Pallerone.
I valligiani di Zeri si apprestano a disputare per il terzo anno consecutivo di attività nella categoria, il club dell’energico presidente Maurizio Viaggi, per la prossima stagione ha chiamato ad allenare il team del Vallizeri il lunigianese Roberto Neri. Inoltre il massimo dirigente intende mettere in evidenza e ringraziare pubblicamente l’ottimo lavoro svolto da Antonio Della Bartolomea dove il club al momento dell’interruzione aveva più di una chance di poter inserirsi nei play off. In queste settimane è molto intenso il mercato in casa bianco azzurro, oltre alla conferma di alcune pedine di base, trattative per portare a Tolaro giocatori del calibro di Riccardo Caroli e Marco Mariani per il reaparto difensivo, il centrocampista Gianluca Pagani e per l’attacco i nomi sono quelli di Luca Caroli e Dennis Bregasi. Per l’altro sodalizio storico come il Fosdinovo dalle precise parole del deus macchina da diversi campionati prima come giocatore e ora anche nelle vesti di mister , sinteticamente Matteo Baldoni dichiara che se il calcio ripartirà, non si sa come, il Fosdinovo sarà presente come nelle precedenti stagioni. Infine eccoci alla new entry del girone come la Gragnolese, il club bianco verde riparte dopo diciassette anni con il calcio federale grazie all’ideatore Iacopo Pennucci insieme ad un gruppo di amici di iscrivere la squadra alla terza categoria. Grosso modo va a “rimpiazzare” i cugini dei Rangers Soliera ritornati nella lega uisp dopo un solo anno di attività con la categoria. La nuova stagione per la Gragnolese è iniziata con molti colpi di mercato ad effetto dal Monzone sono arrivati l’esterno offensivo Nicolo Cecconi e il centravanti Nicola Mastrini, dalla vicina Fivizzanese è sceso il difensore Mirko Lombardi mentre la grande novità sembra essere quella dell’esterno Lorenzo Gallotti con un passato nelle file del Sestri Levante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News